Questo sito contribuisce alla audience di

Frasi celebri di Karl Marx (Carlo Marx)

Filosofo, sociologo, storico, giornalista e rivoluzionario socialista, nato martedì 5 maggio 1818 a Trier (Germania), morto mercoledì 14 marzo 1883 a Londra (Regno Unito)
Questo autore lo trovi anche in Poesie e in Diario.

Scritta da: Claudio Rendina
La borghesia non è in grado di rimanere ancora più a lungo la classe dominante della società e di imporre alla società le condizioni di vita della propria classe come legge regolatrice. Non è capace di dominare, perché non è capace di garantire l'esistenza al proprio schiavo neppure entro la schiavitù, perché è costretta a lasciarlo sprofondare in una situazione nella quale, invece di esser da lui nutrita, essa è costretta a nutrirlo. La società non può vivere più sotto la classe borghese, vale a dire la esistenza della classe borghese non è più compatibile con la società.
Karl Marx (Carlo Marx)
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Claudio Rendina
    I princìpi sociali del cristianesimo predicano la viltà, il disprezzo di sè, l'abiezione, la soggezione, l'umiltà, in breve, tutte le qualità della canaglia, e il proletariato, che non si vuole lasciar trattare come canaglia, ha molto più bisogno del suo coraggio, della sua coscienza di sè, del suo orgoglio, e della sua indipendenza, che del suo pane.
    Karl Marx (Carlo Marx)
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Claudio Rendina
      Quel che contraddistingue il comunismo non è l'abolizione delle proprietà in generale, bensì l'abolizione della proprietà borghese.
      Ma la proprietà borghese moderna è l'ultima e più perfetta espressione della produzione e dell'appropriazione dei prodotti che poggia su antagonismi di classe, sullo sfruttamento degli uni da parte degli altri.
      In questo senso i comunisti possono riassumere la loro teoria nella frase: abolizione della proprietà privata.
      Karl Marx (Carlo Marx)
      Vota la frase: Commenta