Le mie voglie di baci e di parole, sono una stanza molto grande dove siede assurdamente il cuore. Vale a dire, sopravvive nel taglio delle sue strane correnti. Il mio cuore, cuore indomito, cuore pulsante. In questo mio tumulto del cuore, mentre aspetto, tutte le finestre sono aperte: entra la luce, entra il vento e sbatte gli scuri. In lontananza... il mare.
Juan Gelman
Composta sabato 24 ottobre 2009
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di