Area Riservata

Poesie in Francese


poesia postata in Poesie (Poesie in lingua straniera)
Tes yeux immobiles crachent
La douleur
Feu sorti de la terre qui
Incendie le mal et
La crainte
D'hommes méchants et
Malheureux qui
Profanent les rivages heureux et
De ton âme la diaphanéitè

Soleil mort et
Monotone
Étouffè qui
Sèche les fruits savoureux
De ton corps mince et
Vigoureux

Ne t'inquiète pas si
Je ne peux te donner ni
Voile ni
Vague marine ni
Tamarinier

Douleur et
Colère
D'homme aveugle qui
Ne comprend pas
La douceur de ton soufflè




Gli occhi immobili sputano
Dolore
Fuoco uscito dalla terra che
Incendia il male e
La paura
Di uomini cattivi e
Sfortunati che
Profanano lidi felici e
La tua anima diafana

Sole morto e
Monotono
Spento che
secca i frutti saporiti
Del tuo corpo sottile e
Vigoroso

Non preoccuparti se
Non posso donarti né
Vela né
Onda marina né
Tamarindi

Dolore e
Collera
D'uomo cieco che
Non capisce la dolcezza del tuo essere.
Composta
sabato 30 novembre 2013


poesia postata da: Desafinado64, in Poesie (Poesie in lingua straniera)

Monotonia

È segundo por segundo
Que vai o tempo medindo
Todas as coisas do mundo
Num sò tic-tac, em suma,
Hà tanta monotonia
Que atè a felicidade,
Como goteira num balde,
Cansa, aborrece, enfastia...
E a própria dor quem diria?
A própria dor acostuma.
E vão se revezando, assim,
Dia e noite, sol e bruma...
E isto afinal não cansa?
Jà não hà gosto e desgosto
Quando è prevista a mudança.
Ai que vida!
Ainda bem que tudo acaba...
Ai que vida tão comprida...
Se não houvesse a morte, Maria, '
Eu me matava!

È secondo per secondo
Che il tempo va misurando
Tutte le cose del mondo
In un solo tic-tac, insomma
C'è tanta monotonia
Che anche la felicità,
Come gocciolìo in in secchio,
Stanca, annoia, infastidisce...
E lo stesso dolore, chi lo direbbe?
Lo stesso dolore abitua.
E così si vanno alternando
Giorno e notte, sole e bruma...
E questo alla fine non stanca?
Non c'è più piacere o disgusto
Se il cambiamento è previsto.
Ahi che vita!
Meno male che tutto finisce...
Ahi che vita tanto lunga...
Se non ci fosse la morte, Maria,
Mi ammazzerei!

poesia postata da: Desafinado64, in Poesie (Poesie in lingua straniera)

O silêncio

Há um grande silêncio que está sempre à escuta...

E a gente se põe a dizer inquietamente qualquer coisa,
qualquer coisa, seja o que for,
desde a corriqueira dúvida sobre se chove ou não chove
até a tua dúvida metafísica, Hamleto!

E, por todo o sempre, enquanto a gente fala, fala, fala
o silencio escuta...
e cala.

IL SILENZIO

C'è un grande silenzio che è sempre in ascolto...

Per questo ci mettiamo a dire inquietamente una cosa qualsiasi,
una cosa qualsiasi, qualunque sia,
dal dubbio triviale se pioverà o no
fino al tuo dubbio metafisico, Amleto!

E per tutto il sempre, mentre la gente parla, parla, parla...
il silenzio ascolta...
e tace.

poesia postata da: Silvana Stremiz, in Poesie (Poesie in lingua straniera)

Hay palabras...Hay silencios...

Hay huecos que llenan las palabras,
otros que cavan las palabras.
Hay silencios que soy un regalo,
otros que matan que no tienen sentido.
Hay palabras justas, palabras equivocadas,
palabras dichas o calladas para no hacer mal.
Palabras esperadas, suspiran.
Hay palabras...
Hay silencios...
Un "yo soy" faltado,
un "me siente" no pronunciado.
Un "suspendido" no llenado.
Hay silencios què esperan la llegada de una explicación
para poder apagar el tormento de aquellos porque sin sentido.

Ci sono vuoti che le parole colmano,
altri che le parole scavano.
Ci sono silenzi che sono un dono,
altri che uccidono che non hanno senso.
Ci sono parole giuste, parole sbagliate,
parole dette o taciute per non fare del male.
Parole attese, sospirate.
Ci sono parole...
Ci sono silenzi...
Un "ci sono" mancato
un "mi dispiace" non pronunciato.
Un "sospeso" non colmato.
Ci sono silenzi
che attendono l'arrivo di una spiegazione
per poter spegnere il tormento di quei perché senza senso.

poesia postata da: Desafinado64, in Poesie (Poesie in lingua straniera)

O que Me Dói não è

O que me dói não è
O que hà no coração
Mas essas coisas lindas
Que nunca existirão...

São as formas sem forma
Que passam sem que a dor
As possa conhecer
Ou as sonhar o amor.

São como se a tristeza
Fosse árvore e, uma a uma,
Caíssem suas folhas
Entre o vestígio e a bruma.




Quel che mi duole non è
Quello che c'è nel cuore
Ma quelle cose belle
Che mai esisteranno.

Sono le forme senza forma
Che passano senza che il dolore
Le possa conoscere,
O sognarle l'amore.

Come se la tristezza
Fosse albero e, una ad una,
Le sue foglie cadessero
Tra il sentiero e la bruma.