Area Riservata

Poesie in Inglese


poesia postata da: Desafinado64, in Poesie (Poesie in lingua straniera)

A Rua (La strada)

A rua è um rio de passos e de vozes,
um rio terrível que me vai levando,
mas estou sò, como se està na infância...
ou quando a morte vai se aproximando...
No ar, agora, que distante aroma?
Decerto eu sem saber pensei em ti...
E um vôo de andorinha na distância
è a minha saudade que eu te mando.
Mas tudo, nesse tumultuoso rio,
não fica nunca ao fundo da lembrança
como no seio azul de uma redoma...
Tudo se afasta nessa correnteza
onde uma flor, às vezes, fica presa
e um claro riso sobre as águas dança!


La strada è un fiume di passi e di voci,
un terribile fiume che mi porta,
ma sono solo, come si è nell'infanzia...
o quando la morte si va avvicinando...
Nell'aria, ora, che distante aroma?
Certo senza saperlo ti ho pensata...
E una rondine che vola in lontananza
è la mia nostalgia che io ti mando.
Ma tutto, in questo fiume tumultuoso,
non resta mai al fondo del ricordo
come guardato sotto una campana...
E tutto se ne va nella corrente
dove un fiore, alle volte, resta preso
e un chiaro riso sulle acque danza!


poesia postata da: Daniela Cesta, in Poesie (Poesie in lingua straniera)

You whispered to me

"How do I see something not there
What my eyes can't see before me
I can imagine the color of the hair
When it is not in my view to see
I can imagine the texture of her skin
Though it be too far away to touch
I know it is soft and no where is it rough
I can see the radiance of her smile
Though I can't see what caused it to form
I can see the sparkle in her eyes
When I have no idea what image is in her view
Words can't tell me her soft voice
When they are only written
Words can't tell me senses she feels
When she is touched tenderly in the night
My only way to know is to imagine
Let my dreams fill in the spaces
And then I know what my heart sees and feels.

" Come faccio a vedere qualcosa che non c'è
Quello che i miei occhi non possono vedere davanti a me
Posso immaginare il colore dei capelli
Quando non è a mio avviso da vedere
Posso immaginare la consistenza della sua pelle
Sebbene sia troppo lontano per toccare
So che è morbido e non dove è ruvida
Riesco a vedere lo splendore del suo sorriso
Anche se non riesco a vedere che cosa ha causato a formare
Posso vedere la scintilla nei suoi occhi
Quando ho idea di quale immagine è a suo parere
Le parole non possono dirmi la sua voce morbida
Quando sono scritti solo
Le parole non possono dire di me i sensi si sente
Quando lei è toccato teneramente nella notte
Il mio unico modo per saperlo è quello di immaginare
Lasciate che i miei sogni riempire gli spazi
E poi io so quello che il mio cuore vede e si sente.
Composta
domenica 30 marzo 2014

poesia postata da: aleviola, in Poesie (Poesie in lingua straniera)

Leben (vivere)

Glaub an wunder, liebe und glùck.
Schau nach vorne und nicht zùruck.
Tu was du willst und steh dazu,
denn dein leben lebst nur du!

TRADUZIONE:
Credi nei miracoli, nell'amore e nella felicità.
Guarda avanti e non indietro.
Fai quello che vuoi e stai in piedi.
Perché la tua vita è solo da vivere!
Composta
mercoledì 26 marzo 2014
Riferimento:
Poesia che mi è stata dedicata.
Dedica:
Grazie Giusy.

poesia postata da: Jean-Paul, in Poesie (Poesie in lingua straniera)

If i were

If I were a poet,
I would write you
a love poem a day.

If I were a singer,
I would sing you
love songs in
so special a way.

Me, not being one
or the other, can
just tell you that

I love you more than
their verses and lyrics
can declaim or say.


Se io fossi

Se io fossi un poeta,
ti scriverei una poesia
d'amore al giorno.

Se io fossi un cantante,
ti canterei delle canzoni
d'amore in un modo
del tutto speciale.

Non essendo io
né uno né l'altro,
posso solo dirti che

ti amo più di quanto
i loro versi e testi
possono recitare o dire.
Composta
sabato 15 marzo 2014
Riferimento:
Frasi, aforismi, poesie e racconti di Jean-Paul Malfatti.
Dedica:
Al mio fidanzato Richard John, per i nostri 10 anni di vita insieme.

poesia postata in Poesie (Poesie in lingua straniera)
Tes yeux immobiles crachent
La douleur
Feu sorti de la terre qui
Incendie le mal et
La crainte
D'hommes méchants et
Malheureux qui
Profanent les rivages heureux et
De ton âme la diaphanéitè

Soleil mort et
Monotone
Étouffè qui
Sèche les fruits savoureux
De ton corps mince et
Vigoureux

Ne t'inquiète pas si
Je ne peux te donner ni
Voile ni
Vague marine ni
Tamarinier

Douleur et
Colère
D'homme aveugle qui
Ne comprend pas
La douceur de ton soufflè




Gli occhi immobili sputano
Dolore
Fuoco uscito dalla terra che
Incendia il male e
La paura
Di uomini cattivi e
Sfortunati che
Profanano lidi felici e
La tua anima diafana

Sole morto e
Monotono
Spento che
secca i frutti saporiti
Del tuo corpo sottile e
Vigoroso

Non preoccuparti se
Non posso donarti né
Vela né
Onda marina né
Tamarindi

Dolore e
Collera
D'uomo cieco che
Non capisce la dolcezza del tuo essere.
Composta
sabato 30 novembre 2013