Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti inseriti da G. De Felice

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritto da: G. De Felice
Provò a girarsi dall'altro lato, voltando anche il cuscino per cercare un po' di refrigerio stretto nella morsa del primo caldo estivo di un giugno che sembrava promettere un'estate bollente. Dai rettangolini delle tapparelle socchiuse filtrava la prima luce soffusa di un'alba pretenziosa, che... [continua a leggere »]
Composto domenica 3 giugno 2012
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: G. De Felice
    La solitudine è una sensazione sottovalutata.
    È quando sei da solo, che capisci quali sono le persone che nella tua vita contano davvero, e quali quelle che invece si manifestano solo in bonaccia.
    È quando sei avvolto dal tuo silenzio, che capisci di quali parole senti la mancanza per scaldarti... [continua a leggere »]
    Composto domenica 5 febbraio 2012
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: G. De Felice
      "Come diavolo fai a dire che ami una persona sola, quando al mondo ce ne sono milioni che potresti amare molto di più, e la sola stronzata che ti fa parlare è il fatto che non le conoscerai mai nella tua vita... l'amore è una forma di pregiudizio, si ama ciò di cui si ha bisogno."

      Questo il... [continua a leggere »]
      Composto giovedì 27 maggio 2010
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: G. De Felice
        Se vuoi davvero qualcosa, qualcuno, se hai un sogno e vuoi davvero che si realizzi, allora non esistono paure che non possano essere affrontate, rischi che non possano essere presi, limiti che non possano essere travalicati. Anche a costo di rendersi ridicoli agli occhi di chi guarda (e giudica)... [continua a leggere »]
        Composto sabato 8 maggio 2010
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: G. De Felice

          Io, te e nessuno degli altri centomila

          "Ti dirò – ammise Mr. Moonbeam – che hai ragione, io non parlo di situazioni immaginarie o romanzate. Parlo di persone, di una persona vera e del modo in cui la vedo io. Non ho dubbi che lei non riesca a vedersi con gli stessi occhi con cui la vedo e la racconto io, ma in fondo è più che normale... [continua a leggere »]
          Composto lunedì 13 febbraio 2012
          Vota il racconto: Commenta
            Scritto da: G. De Felice

            Parte I - 1 giugno

            Roma. Ore 22: 30

            "Attenzione: informiamo i signori passeggeri che l'imbarco del volo fr5523 diretto a Madrid avverrà dal gate a2 invece che a6". Matteo sbuffò, con le labbra ancora sporche di schiuma di cappuccino. Prima due ore di ritardo, ora questo. Segnali, per uno fatalista come lui. Pagò... [continua a leggere »]
            Composto martedì 1 giugno 2010
            Vota il racconto: Commenta
              Scritto da: G. De Felice

              Parte II - 2 giugno

              Madrid, ore 10:30. Che brutta cosa l'attesa. Ingigantisce tutto: il rumore del vento, una foglia che cade, il pianto di un bambino al quale la mamma avrà forse negato soltanto un gelato. Quanto sono semplici i bambini: capaci di essere felici per cose semplici, genuine, a cui troppo spesso i... [continua a leggere »]
              Vota il racconto: Commenta