Questo sito contribuisce alla audience di

Scritto da: Eleonora La Pazza
Il container dondolava mentre la gru lo spostava sulla nave. Come se stesse galleggiando nell'aria, lo sprider, il meccanismo che aggancia il container alla gru, non riusciva a domare il movimento. I portelloni mal chiusi si aprirono di scatto e iniziarono a piovere decine di corpi. Sembravano... [continua a leggere »]
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Eleonora La Pazza
    Mi propongo di dare qui un breve compendio del progresso delle idee sull'origine delle specie. Fino a poco tempo fa, la grande maggioranza dei naturalisti credeva che le specie fossero immutabili e che fossero state create l'una indipendentemente dall'altra. Numerosi autori hanno abilmente... [continua a leggere »]
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Eleonora La Pazza
      L'appartamento di Hercule Poirot era arredato in uno stile essenzialmente moderno. Scintillava di cromature. Le sue poltrone, per quanto confortevolmente imbottite, avevano una linea squadrata e senza compromessi.
      Proprio al centro di una di queste poltrone stava seduto, ordinato e composto... [continua a leggere »]
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Eleonora La Pazza
        Ero andato a trovare il mio amico Poirot che aveva un mucchio di lavoro, purtroppo, in quei giorni. Era diventato talmente celebre che ogni ricca signora che avesse perduto un bracciale o il gattino prediletto si precipitava ad assicurarsi i servizi del grande Hercule Poirot. Il mio piccolo... [continua a leggere »]
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Eleonora La Pazza
          Nell'ombra della casa, sulle rive soleggiate del fiume presso le barche, nell'ombra del bosco di Sal, all'ombra del fico crebbe Siddharta, il bel figlio del Brahmino, il giovane falco, insieme all'amico suo, Govinda, anch'egli figlio di Brahmino. Sulla riva del fiume, nei bagni, nelle sacre... [continua a leggere »]
          Vota il racconto: Commenta
            Scritto da: Eleonora La Pazza
            Plaza de España.
            Dicono che davanti alla morte tutto appare chiaro. Ensei Tankado in quel momento capì che era vero. Mentre cadeva a terra, stringendosi il petto in preda al dolore, comprese l'enormità del proprio errore.
            Alcune persone, chine su di lui, cercarono di soccorrerlo; ma Tankado... [continua a leggere »]
            dal libro "Crypto" di Dan Brown
            Vota il racconto: Commenta
              Scritto da: Eleonora La Pazza
              La morte, in quel luogo remoto, poteva arrivare sotto innumerevoli forme. Il geologo Charles Brophy conviveva da anni con il fascino selvaggio di quel territorio, eppure nulla lo aveva preparato al destino barbaro e innaturale che stava per abbattersi su di lui.
              I quattro husky che trainavano... [continua a leggere »]
              Vota il racconto: Commenta
                Scritto da: Eleonora La Pazza
                Il famoso curatore del Louvre, Jacques Saunière, raggiunse a fatica l'ingresso della Grande Galleria e corse verso il quadro più vicino a lui, un Caravaggio. Afferrata la cornice dorata, l'uomo di settantasei anni tirò il capolavoro verso di sé fino a staccarlo dalla parete, poi cadde all... [continua a leggere »]
                Vota il racconto: Commenta
                  Scritto da: Eleonora La Pazza
                  Umana cosa è l'aver compassione agli afflitti; e come che a ciascuna persona stea bene, a coloro è massimamente richiesto li quali già hanno di conforto avuto mestiere, e hannol trovato in alcuni: fra quali, se alcuno mai n'ebbe bisogno, o gli fu caro, o già ne ricevette piacere, io son uno di... [continua a leggere »]
                  Vota il racconto: Commenta