Questo sito contribuisce alla audience di

Contro Satana

Capitolo: 1

Scegli la pagina:
Scozia 1854.

Pioveva da tre giorni, incessantemente. Lungo la strada che da Edimburgo portava a Glasgow una sola carrozza viaggiava in quel momento. I cavalli correvano infuriati, la strada era fangosa a causa della pioggia insistente. L'acqua filtrava dal tettuccio bagnando gli scomodi sedili e il fondo dell'abitacolo. Le ruote a quei regimi avrebbero potuto staccarsi dai cardini da un momento all'altro, mentre le pietre schizzavano violentemente a causa della velocità indomata.
Suor Ester guardava fuori dal finestrino, lo sguardo malinconico era rivolto verso la sua amata Edimburgo, che ormai era sempre più lontana. Gli occhi erano sì aperti, ma lei sognava, e soprattutto ricordava la sua vita prima di pronunciare i voti. Ricordava il vocio della gente, mentre un valzer immaginario inondava la carrozza, echeggiava nel salone da ballo. Per quanto fosse irreale, si rivedeva tra la folla a volteggiare. Indossava un leggero abito rosa scollato, la vita stretta dal corsetto di cui ormai aveva dimenticato l'uso. I capelli raccolti la rendevano più sensuale, solo qualche ciocca ondulata scendeva lungo il viso per poi accarezzarne le profumate spalle nude. Volava leggiadramente tra gli sguardi invidiosi delle altre dame. Fino a qualche anno prima ballare e ridere erano i suoi ... [segue »]

Immagini con frasi

    Info

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti