Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: R. C.

La villa dei sogni

Capitolo: 1

Scegli la pagina:
Sembrava fosse arrivato l'inverno, ma fuori il sole splendeva ed era caldo. La solitudine ormai riempiva col vuoto ogni mia giornata.
Mi vestii e scelsi di uscire presto quel mattino, forse avrei potuto riscaldarmi l'anima parlando con qualcuno.
Non badai alla direzione del mio tragitto, mentre camminavo ero ormai solito volgere lo sguardo a terra.
Mi fermai, mi guardai intorno e proseguii avanzando lentamente assorto dai miei pensieri che solitamente dimenticavo un istante dopo. Arrivai dinanzi ad un cancello, una targa, erosa e sbiadita dal tempo, recitava il nome di un casale:
"Villa dei sogni".
Entrai, non c'era nessuno, percorsi un vialetto fiorito, era immobile, irreale, come la mia vita.
Giunsi in una serra sporca, avanzai e vidi un vecchio tavolo con sopra un tulipano rosso rubino. Notai uno specchio antico fissato sulla parete destra rispetto all'entrata del vivaio, era scuro, opaco e non sembrava riflettere luce, mi avvicinai e fissai la superficie dello specchio, non era né incrinato, né sporco, era scuro e non rifletteva la mia immagine, non rifletteva nessuna immagine, come se la luce che lo colpisse fosse assorbita interamente. Mi avvicinai al tavolo per esaminare la pianta fiorita.
Il fiore sembrava non avere tempo, mi avvicinai e ... [segue »]

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: R. C.

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:10.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti