Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Simona Giorgino

Nella stazione dell'addio


Scegli la pagina:
Il treno è già pronto sulle rotaie, si fermerà lì per dieci minuti, lascia il tempo a tutti di sistemare i bagagli sopra i sedili, negli scompartimenti, e di salutare i cari e gli amici. Io saluto te, Ben, e me ne vado da dove sono venuta. Il vento sibila, nessuno lo sente, sono tutti impegnati a fare altro, anche io, sento urla, il fischio del treno in arrivo sull'altro binario, una signora mi urta lo zaino che tengo sulle spalle, Ben, i tuoi occhi ora piangono, non ho mai visto un uomo piangere, Ben, non piangere. Io non sto piangendo. Vedi che non sto piangendo?
Sono un piccolo punto in mezzo a tanti altri punti. Mi dimenticherai. Guarda quel barbone, forse sta scegliendo il suo letto di stanotte, una fredda panchina umida, dove qualche ragazzino avrà sputato la sua chewing-gum, Ben, non piangere. Il buio sta calando, guarda, le luci degli scompartimenti sono tutte accese, sarà già notte quando sarò arrivata in città, e tu? Cosa starai facendo allora? Saremo lontani quando invece solo poche ore prima eravamo ancora insieme, e ci tenevamo per la mano. No, Ben, non guardarmi così, lascia andare la mia mano, è calda, lo so,... [segue »]
Composto giovedì 19 novembre 2009

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Simona Giorgino

    Commenti

    3
    postato da , il
    Ci sono cose così vicine a noi che scorgiamo solo dopo aver percorso strade molto lunghe...
    2
    postato da , il
    grazie di cuore fiorella..
    il treno e la stazione in questo caso non sono che un emblema.
    bisogna imparare ad apprezzare nel modo giusto l'amore che si riceve. evitare durezze dovute alle paure, che magari ci allontanano dalle persone che ci amano e che amiamo. ed evitare quindi di salire sul treno "volutamente" mentre l'altra persona, però, "non piange più".. Poi, dopo tutto, saremo noi stessi a piangere, vigliaccamente, solo dopo che il treno sarà partito! è il messaggio che vorrei comunicare.
    1
    postato da , il
    Il cuore, è un treno che sa andare veloce e rallentare, percorre i binari del pensiero e solo lui decide a che stazione fermarsi.
    Il cuore non teme distanze.
    -------
    Racconto scritto molto bene, scorrevole, descrittivo e colmo di sentimento.
    Molto brava.***** stelle meritate

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.17 in 6 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti