Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: albix

Memorie di scuola - Parte prima

Capitolo: Premessa

Scegli la pagina:
Alzi la mano chi non ricorda con gioia un suo ultimo giorno di scuola! Magari soltanto uno particolare, alle elementari, alle scuole medie inferiori oppure alle superiori, che si chiudevano con il famigerato, temuto esame di maturità (oggi si chiama esame di stato, ma sempre quello è)!
Come studente io ne ricordo diversi. Tutti sono ammantati da un velo di malinconia. In fondo a scuola ci stavo bene. I maestri (ma un anno ho avuto anche una maestra, in quarta elementare, si chiamava maestra Soro) mi volevano bene.
In seconda media ho cambiato tre scuole; il mio anno si concluse in una scuola siciliana; il mio compagno di banco, un ragazzone di nome Armando figlio di emigrati rientrati dall'Argentina, si sorprese nel vedere nei tabelloni, non tanto il suo nome tra i bocciati, quanto piuttosto il mio tra i promossi.
Ci avevano sistemato all'ultimo banco: io dalla Sardegna, lui dall'Argentina; in qualche modo eravamo entrambi di ritorno: io, figlio di un siciliano nostalgico, lui figlio di siciliani forse stanchi di parlare castigliano in quelle sterminate pampas sudamericane. A quel tempo recuperi e svantaggi non erano presi in considerazione. Chi seguiva bene, chi non seguiva veniva bocciato. Ma io ero troppo orgoglioso ... [segue »]

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: albix
    Riferimento:
    Ricordi di uno scolaro senza tempo dalle elementari alla cattedra, passando per le scuole medie, l'università e per le molte altre scuole della vita.

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti