Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Basilio Elio Antoci

Zotici e villani in giacca e cravatta

Mi è capitato di incontrare, al Tribunale delle Esecuzioni di Catania, un tizio che si atteggiava a grande avvocato. Il suo modo di parlare, però, era rozzo e volgare. Non lo sfiorava minimamente l'idea di contenersi - anzi, forse godeva a farsi ascoltare dai presenti, che restavano allibiti da cotanta grettezza. Sto parlando non solo di assenza di modestia e sguaiatezza (che erano tanto grossolane da essere stomachevoli), ma proprio dell'uso di lessico volgare - udito persino dal giudice.
Tra le altre, riferendosi a non so che, ha pronunciato in dialetto questa frase: "... jè'na ttruffa...".
L'unica truffa che ho visto in quel momento erano i suoi vestiti eleganti, dietro i quali era mal celata un'innata villania.
Questo è ciò che nuoce alla reputazione dei giuristi e dei professionisti intellettuali.
Composto mercoledì 11 giugno 2014

Immagini con frasi

    document.write('');window.__cmpWait(function(){document.getElementById("singlequote-ad").className+=" adsbygoogle";pp.jss("//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js?client=ca-pub-3821133970955797","googleadsjs",0,{crossorigin:"anonymous"});(window.adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})})

    Info

    Scritto da: Basilio Elio Antoci

    Commenti

    ATTENZIONE: l'autore ha richiesto la moderazione preventiva dei commenti alle proprie opere.
    Invia il tuo commento
    Vota la frase:10.00 in 2 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti