Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Sara
Sono le nove, i miei occhi ancora annebbiati dalle immagini del sogno, si aprono sulla realtà.
La luca che riesce a superare le persiane, è bianca e fredda, solo un ricordo della calda luce delle estati passate, una luca che entrava fino in fondo all'anima e ti faceva spuntare un sorriso al suo tocco caldo.
Poi sposto le coperte e l'aria fredda fa tremare le mie braccia nude. I miei occhi si posano sull'azzurro delle pareti, anch'esse riportano al colore dell'estate, il cielo azzurro e terso, osservato distesa in mezzo ad un prato verde e profumato.
E poi penso ai profumi estivi passati ormai, i fiori, i frutti, ogni albero sembra fare a gara del più profumato, e devo ringraziarli perché questo profumo rimane dentro di me fino all'estate successiva e durante stagioni più fredde mi fa tornare in mente il calore estivo, ma lo fa ricordare.
Ma allora, l'inverno è solo un ricordo sbiadito dell'estate?
Composto domenica 5 febbraio 2012

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Sara

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti