Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Lucia Marolla

Astronautica

Alla fine del 1800, durante un convegno di scienziati che discutevano sulla possibilità di andare sulla luna, uno di essi, a conclusione del dibattito, disse:
"Non è impossibile che il viaggio sia possibile, ma è possibile che sia impossibile!".
Prima di Giulio Verne la fantasia era dominio della letteratura che vedeva come protagonisti la favola dell'uomo che voleva volare come Icaro, o come Astolfo che cavalcando un Ippogrifo si recava sulla luna allo scopo di rintracciare il senno di Orlando; mentre Munchhausen si recava sulla luna con mezzi molto più semplici tramite una fava colossale che crescendo raggiungeva il satellite.
Il primo a trasportare il problema dell'astronautica dal campo della fantasia letteraria a quello della scienza (chiamata fantascienza) fu Giulio Verne con i romanzi "Dalla terra alla luna" e "Intorno alla luna".
Fu il primo a risolvere, anche se fantasiosamente, gli stessi problemi che si presentano oggi nei viaggi astronautici: eliminare la forza di gravità, la difficoltà ad oltrepassare l'atmosfera, il pericolo di entrare nell'orbita del satellite lunare o di quella terrestre senza poterne più uscire.
Ma fu il tempo a determinare l'invenzione della propulsione a reazione che avviò ad una soluzione pratica il problema dell'astronautica.
Gli studi su questa materia furono tanti e tali fino al 1937 quando si tenne una mostra di macchine progettate per la costruzione delle astronavi.
Ma la guerra bloccò questi studi, che ripresero intorno al 1950, anni in cui si ebbe a Parigi il primo convegno internazionale di Astronautica e dopo iniziarono i lanci dei primi satelliti artificiali, come quello lanciato nello spazio chiamato "Spitnik", fino ad arrivare ai giorni nostri dove la scienza è ora in grado di lanciare nello spazio uomini e animali.
Composto martedì 21 maggio 2013

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Lucia Marolla

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti