Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Alessandro Rossini

La società

Capitolo: I° miniracconto
Negli uffici i tacchi delle donne sembrano cavalli al trotto... l'impiegata che preferisco è Anna, la meno appariscente, la meno grintosa, con un aria quasi malinconica, ma a che a differenza delle altre porta doverosamente a termine i suoi compiti. Le altre, perché sono tutte donne a parte il capo, si scambiano false cortesie e si pugnalano alle spalle; la società si occupa di import - export, per cui di lingue se ne sentono tante quando i telefoni squillano. Anna sembra distaccata, ma è un rullo compressore e le altre la snobbano in quanto non fa niente per evidenziarsi, a parte il suo lavoro preciso; le riunioni con il capo sono all'ordine del giorno ma, il più delle volte inutili; ci sono quelle che vogliono farsi notare e che pur di farlo per ottenere meriti, dimostrano interesse o fanno finta di capire tutto. Quando è la tua ora è la tua ora e per Anna oggi lo è. Il capo l'ha chiamata e con giri di parole, le ha detto che è in più. Anna, non ha fatto una piega e non è riuscita a dire quasi niente, ma sta malissimo. Qualcuna delle altre ha cercato di origliare alla porta chiusa e poi si è discostata veloce quando Anna è uscita; qualcun'altra ha chiesto ad Anna che avesse fatto, ma solo per una curiosità cattiva; Anna per il momento ha detto che non si sentiva bene e che forse sarebbe andata a casa prima. Negli uffici i tacchi delle donne sembrano cavalli al trotto, ma Anna non ha mai portato i tacchi.
Composto martedì 10 febbraio 2015

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Alessandro Rossini
    Riferimento:
    Questo miniracconto fa parte di una serie di racconti raggruppati in un titolo unico che è "Razza Umana"; gli altri miniracconti sono Cineserie, Le baccanti, 3/10/1967.

    Commenti

    1
    postato da , il
    Plash

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti