Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Paul Mehis

L'ombra di Paul

Quella notte, mentre passeggiavo, subivo il fascino di quella fitta nebbia, del suono ovattato dei miei passi nel viale alberato e sinistro.
La sensazione che le poche insegne luminose fossero distanti millenni...
d'un tratto apparve quell'ombra dinanzi a me.
Improvvisamente, tutto il mondo intorno, cominciò a ruotare vertiginosamente, un fitto calore mi invase le gote, un dolce sapore mi riempì la bocca!
L'ultimo mio pensiero fu di consapevolezza. Non girava il mondo, ma la mia testa sul selciato... staccata di netto dal tronco!
Composto sabato 20 giugno 2009

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Paul Mehis

    Commenti

    3
    postato da , il
    io sentendomi rotolare sul selciato
    2
    postato da , il
    Grazie Dora!
    Come l'hai vissuto? Sentendoti rotolare sul selciato, da osservatrice esterna oppure come fossi l'ombra? :)
    Saluti.
    1
    postato da , il
    rende molto l'idea, sembra quasi di viverlo, complimenti, mi hai molto impressionata, un racconto breve ed efficace molto macabro....Bravo!

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.75 in 4 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti