Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Azazel

Notte cremisi


Scegli la pagina:
Fu svegliata dal rumore della pioggia che, incessantemente batteva sulla finestra della loro camera. Guardò la sveglia e si accorse che erano solo le quattro del mattino, accanto a lei lui dormiva ancora profondamente. Cercando di non svegliarlo, lo scavalcò e scese dal letto. La flebile luce di un lampione che filtrava attraverso le tapparelle le fu sufficiente per uscire dalla stanza evitando di inciampare. Era stata l'ennesima e interminabile notte passata in quella casa, cercando di tenere a freno la loro voglia di sangue. Lui, un mostro che si nascondeva dietro quegli occhi che non facevano trasparire nessuna emozione, era un ex paziente dell'ormai chiuso ospedale psichiatrico della città. Lei una ex infermiera di quell'ospedale, che non era riuscita ad abbandonare al suo destino di vagabondaggio quel ragazzo così bisognoso di aiuto. Ogni volta pensavano che sarebbe stata l'ultima, volevano smettere, ma il loro istinto era troppo forte. Trovavano piacere nel vedere le persone contorcersi ai loro piedi, nel vedere l'agonia della morte che lentamente spegneva gli occhi impauriti delle loro vittime. Il sangue che gli schizzava addosso risvegliava i lori istinti più nascosti, il loro appetito sessuale e anche altro. A stento riuscì ad arrivare in cucina, le ... [segue »]
Composto domenica 8 febbraio 2015

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Azazel

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:5.40 in 5 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti