Il sogno splendido


Scegli la pagina:
... e mi metto a ricordar nelle gelide sere, quando il buio declina e pervade spazi attorno, al primo scintillar delle stelle accese il mio cuore vola altrove, dove la mente si sofferma; sarà perché l'effluvio del generale inverno, con i suoi respiri lievi, suscita brividi nell'anima e il mio pensiero va!
Vola a quelle notti, dove io bambina, avvolta nel tepore, locomotive magiche speravo di sognar.
Così speciale era, l'accoccolarsi indosso, fantasticar di luogo magico e fatato era mio gran diletto. E dunque, non appena gli occhi miei cingevano le palpebre per bear del giusto sonno, ecco apparir l'immagine fantastica e irreale di un orizzonte blu. Luci sgargianti e vive abbagliavano i miei occhi perché, ancora e sempre quell'astronave, turchina e sfavillante, volava al mio balcone. Buio era lì, intorno all'atmosfera, e prorompevano stelle, luminose e belle ad accerchiar la luna che, superba e appariscente, voleva assai brillar.
Ohh... quell'astronave luccica e si solleva, alta, fino a toccar la luna che stetti a rimirar, e le astronavi piccole che, a me parevano angeli, con ali grandi e fulgide stavano intorno a volteggiar. L'aria fu sublime ed i miei occhi, attoniti, ammiravano scenari che, mai, potevo immaginar; tanti colori e luci in ... [segue »]
Composto lunedì 31 dicembre 2018

Immagini con frasi

    Info

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti

    Questo sito contribuisce alla audience di