Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Marianna Mansueto

Inferno e Paradiso

A un uomo fu dato il permesso di visitare il paradiso e l'inferno mentre era ancora in vita.
Andò prima all'inferno, e lì vide una grande accolta di persone sedute a lunghe tavolate, imbandite di cibo ricco e abbondante. Eppure queste persone piangevano e stavano morendo di fame. Il visitatore ben presto ne vide la ragione: i cucchiai e le forchette che usavano erano più lunghe delle loro braccia, cosicché costoro erano incapaci di portare il cibo alla bocca.
Poi l'uomo andò in paradiso e lì trovò la stessa situazione: lunghe tavolate imbandite con cibo di ogni genere; anche qui la gente aveva le posate più lunghe delle braccia e anche qui non poteva portare il cibo alla bocca; eppure avevano tutti l'aria di essere soddisfatti e ben nutriti. La spiegazione era semplice: anziché cercare di nutrire se stessi, si imboccavano reciprocamente.

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Marianna Mansueto

    Commenti

    4
    postato da , il
    Che dire... semplice ma efficace
    3
    postato da , il
    Voglio sottolineare che l'autore di questa poesia NON è lo stesso Roberto Ferrucci del sito robertoferrucci.com, si tratta bensì di un caso di omonimia.
    2
    postato da , il
    semplice, come le cose perfette
    1
    postato da , il
    Bella.. così bella che me la scrivo e la tengo da conto!

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.62 in 8 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti