Questo sito contribuisce alla audience di
Un cervo, specchiandosi una volta nell'acqua di una limpida sorgente, esclamava con triste rassegnazione:
- Che differenza tra la mia testa e i miei piedi!
Mentre le mie corna assomigliano ai rami di un albero secolare, le mie zampe sono stecchite come
due bastoni, e non sono degne della mia bellezza.
Mentre egli si lamentava in questo modo, l'arrivo di un cane, giunse a interrompere il filo delle sue parole e lo costrinse alla fuga. Fuggendo attraverso il bosco, ebbe modo così, di accorgersi, di quanto le sue magnifiche corna, intralciassero lo sforzo che i piedi facevano per portarlo in salvo.
Il cervo che si rimira nella fonte insegna che gli uomini, di solito, disprezzano ciò che serve loro, per ammirare cose inutili.

Immagini con frasi

    Info

    Commenti

    3
    postato da , il
    Bellissima storia ma detta da fedro nessuno la batte
    2
    postato da Giusy Bodhi, il
    Grazie
    1
    postato da barone, il
    bello

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:8.13 in 55 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti