Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Giorgio De Luca

L'infanzia violata


Scegli la pagina:
Avverto il bisogno del silenzio per ascoltare la voce della tua infanzia ed è in quel preciso istante che ripenso alla tua storia...
Scherzandoci sopra, dici di voler scrivere un libro che, ti confesso, mi inquieta molto. Il tuo vissuto poco piacevole tenuto nascosto così tanto tempo, la gente cattiva pronta a farti del male, sono parole che colpiscono la mia sensibilità di uomo, padre, nonno. Sono sconvolto dalla tua confessione, una verità taciuta per lunghissimi anni che, oggi, vuoi gridare con rabbia affinché le farfalle siano sempre libere di volare nell'immenso giardino della vita. Sei pronta a combattere lo spinoso problema della "pedofilia", argomento molto scottante che coinvolge bambini, la cui innocenza viene violata nell'assoluto silenzio. Hai deciso di raccontare la tua triste storia, senza avere paura del giudizio degli altri, indossando una spessa corazza di ferro pronta a deviare le velenose frecce scagliate per colpirti. Riesci a mascherare il dolore con ironia, stanca di versare lacrime che hanno alimentato fiumi nel silenzio della disperazione. Anche il mio è un grido lacerante di aiuto per fermare le menti malate dei pervertiti, marciume di una società che non riesce a risolvere il problema alla radice. Un gatto nero attraversa la ... [segue »]
Composto giovedì 26 novembre 2009

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Giorgio De Luca
    Riferimento:
    Pedofilia
    Dedica:
    A tutte quelle persone che hanno avuto coraggio nel denunciare gli "abusi" subiti, consegnando alla giustizia i colpevoli.

    Commenti

    Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati

    6
    postato da , il
    Klara, siamo tutti coinvolti a dare "voce" a questo problema... quando i bambini saranno sicuri della nostra "presenza" non avranno paura di parlare.  
    Ti saluto
    5
    postato da , il
    Barbara, il 6 Dicembre 2010 al Teatro Flaiano di Pescara da un'idea di Lighea è andato in scena lo spettacolo teatro-canzone "IL CUORE IN BOCCA" EPISODI DI VIOLENZA QUOTIDIANA. E' stato uno spettacolo capace di catturare ed emozionare il pubblico presente con una impeccabile interpretazione della cantante marchigiana "Lighea" e degli attori "Daniela Amato e Paolo Camilli" che hanno affrontato un tema così delicato e importante nella speranza che possa servire come esempio perché non si ripeta.
    L'intero incasso è stato devoluto in beneficenza al "Centro anti violenza Ananke di Pescara". Mi auguro siano tanti i Teatri italiani disposti a mettere in scena questo spettacolo.
    Un caro abbraccio
    4
    postato da , il
    è un meschino disumano fattaccio la pedofilia, va combattuto , dennunciato, insegnando ai bambini di parlare!!!!!
    cari saluti!
    3
    postato da , il
    E' importantissimo parlare e denunciare,
    così com'è fondamentale il saper ascoltare
    anche il più terrificante dei silenzi...
    Complimenti Giorgio *****
    2
    postato da , il
    Grazie a te Valerio per averla letta. Molto spesso questo tema viene taciuto dai maxmedia. Fanno solo finta di affrontare il problema con i tanti bla bla bla sulla stampa e in televisione solo per farsi pubblicità.
    Quando arriva il momento di dare voce e aprire un dibattito sull'argomento diventano tutti uccel di bosco...
    Un caro abbraccio

    Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati