Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Vincenza Molvetti

Garofano rosso e vaniglia

Vago in questa stanza con poca luce e che odora di vaniglia e di garofano rosso,
Leggera e soffice mi hai resa come la vaniglia,
Robusto e intenso come il garofano hai reso il mio percorso.
In questa casa che sa di te,
Mi nascondo dentro una canzone
E provo ad abbracciare il cielo,
Illudendomi di stringere te.
All'ombra di un cipresso,
C'è un garofano rosso,
Ha la testa un po' inclinata,
Un raggio di sole lo bacia
Mentre una lacrima di una donna ancora bambina si posa sul fiore di vaniglia
Vago in questa stanza che odora di te
Fisso quella porta sapendo che da lì non entrerai
Ma la luce inonda la mia camera
Mi sbagliavo...
Sei arrivato...
E il garofano ritorna a fiorire
E l'odore di vaniglia a stordire il mio cuore a metà.
Composta venerdì 31 gennaio 2014

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Vincenza Molvetti
    Dedica:
    A mio padre

    Commenti

    Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati