Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Emanuela Ingenito

Solitudine

Faro, vecchio obelisco di mare
che offri i tuoi fasci di luce
a navi che finalmente ritornano
chissÓ da dove, chissÓ dopo quanto
e che da lass¨ mi guardi superbo...
Mi sento piccola come un insetto,
un insetto spregevole e viscido,
e cammino muta tra un
terribile odore di cani randagi,
spazzatura e piscia d'uomo,
su tappeti di vetro verde in pezzi,
in strade piene di locande e
di bordelli rumorosi e sporchi.
Solo urla di orgasmi e piacere
Coprono i miei singhiozzi...

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Emanuela Ingenito

    Commenti

    ATTENZIONE: l'autore ha richiesto la moderazione preventiva dei commenti alle proprie opere.
    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti