Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Emanuela Ingenito

Morte nera

Una gru gialla sospesa in aria
e un uomo cadeva:
aveva trent'anni e
una moglie e due figli.
Cosa gli racconteranno?
Una bugia: che per sua
distrazione quell'uomo cadeva
e che guardando per l'ultima
volta il sole chiuse gli occhi
e lo fece per sempre.
Molti lo chiamano eterno riposo,
io la chiamo morte:
morte nera.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Emanuela Ingenito
    Dedica:
    A tutti i morti sul lavoro... perché ogni lavoratore in quanto uomo ha i propri doveri, ma anche i propri diritti e uno di questi è il diritto alla vita.

    Commenti

    1
    postato da , il
    solo un commento ... è splendida. Purtroppo la sicurezza sul lavoro è ormai diventata un lusso. Troppe e complicate le normative di settore ma niente di concreto per tutelare i lavoratori. I controlli sono spesso virtuali.
    La poesia mi piace e fa rivivere intensamente quei pochi istanti che separano un ragazzo, un padre, un marito dalla fine dei suoi sogni.

    ATTENZIONE: l'autore ha richiesto la moderazione preventiva dei commenti alle proprie opere.
    Invia il tuo commento
    Vota la frase:3.50 in 4 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti