Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Alberto Iess

Cosa sorbivo dalla fiasca di colocasia?

Tra le lamiere d'una vita,
alla ricerca dei brandelli d'eternità
che abbiam vissuto, ritroviamo,
incastrati tra le notti e le lune,
i germogli primi, i clamori ultimi.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Alberto Iess

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:8.50 in 8 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti