Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Raffaele Pisani

Questo autore lo trovi anche in Racconti e in Diario.

Scritta da: Raffaele Pisani

Lampadine fulminate

Avarria vuluto attuorno
meno chiacchiere e cchiù fatte,
na città cu' na cuscienzia
e no uommene distratte.

Ma pecché 'a malincunia
d"a munnezza ammuntunata
ha dda accidere e atterrà
l'allerezza d'ogni strata?

Ma pecché nun ce sta genio
'e guardà nu poco nnante
fravecanno cose overe
senza cchiù parlà a vvacante?

Putarriamo tutte 'e ccose
accuncià pe' nu dimane
ch'abbagliasse ogni paese.
Frate mieie napulitane,

v'avarria vuluto fuoco
e no cennere stutata,
na surgente d'acqua chiara
e no lota nfracetata.

V'avarria vuluto stelle,
comme 'e stelle 'e cchiù allummate,
tutte luce d'oro e no
lampadine fulminate!
Raffaele Pisani
Vota la poesia: Commenta