Scritta da: Teresa Libroia
Vorrei restituirti quei mille sorrisi, quei mille abbracci, quei mille baci... Vorrei dirti tutte quelle parole che ho nascosto anche a me stessa troppe volte... Vorrei spiegarti il perché di tante cose, ma a volte il senso di quello che faccio non lo so spiegare neanche a me stessa... sono un'anima instabile tormentata da mille emozioni diverse e contrastanti fra di loro ogni minuto: sto bene, sto male, piango, rido... e poi? Poi rimane il vuoto qui nel mio petto... e poi ci sono quelle notti in cui non riesco a dormire perché ho un costante peso sul cuore che mi schiaccia... mi sai dire cos'è?
Sono tante le cose che posso cercar si spiegarti, ma a cui non posso dare una risposta... e a cui tu nn puoi dare una risposta! A cosa serve parlartene? Forse il tutto cambierà... ma perché angosciarti, perché farti carico di ciò che mi tormenta? Questo non si supera in due, non è qualcosa che si può condividere... per questo ti allontano prima da me, prima che la mia malinconia possa inghiottirti, prima che i miei pianti echeggino nella tua anima, prima che tu mi veda allontanarmi sempre più. Questo non è il mio mondo, il mondo dove vivi tu non ha un posto per me! E le lacrime non valgono il giusto prezzo per pagar la mia entrata lì. Devo cercare il mio giusto equilibrio, il mio posto, me stessa! Non so dove lo farò, so solo che nn sarà qui. Devo trovare un significato alla mia vita e non mi basta un grande amore o una bambina o una famiglia che mi ama... Ho bisogno di altro per ritrovarmi, ho bisogno di qualcosa che non so... e forse quando troverò la mia isola che non c'è potrò dire di non aver cercato invano... e avrò ottenuto tutto quello che la mia anima voleva... e solo allora potrò sentirmi in pace con me stessa e pagar finalmente l'entrata nel mondo della Felicità.
Composta venerdì 9 aprile 2010

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Teresa Libroia

    Commenti


    8
    postato da , il
    complimenti... mi sn emozionata....
    è troppo bella....
    7
    postato da , il
    grazie mille... :)
    6
    postato da , il
    Anchio sento quel dannato peso sul cuore, quella sensazione di costante disagio come fosssi vuota, apatica... mi ha emozionato moltissimo!!! Complimenti...bellissima
    5
    postato da , il
    allora...credo che ognuno scriva quello che sente... e non sono problemi miei se qualcuno non si ritrova all'interno di ciò che scrivo....Nella mia vita ho sempre dovuto spiegare troppe cose e alla fine la cosa stanca.. perchè ci sono persone che nn capiscono... Ti puoi basare su tutti gli scrittori ke vuoi a me nn interessa... e poi x scrivere certe cose ricorda che c'è sempre un perchè..se dico che non si può condividere è perchè nn si può condividere...Ho provato..e se hai notato lo scritto e indirizzato ad una persona.. e il testo è zeppo di metafore che non hai colto.. il filo sottile sta tutto nel diverso modo di sentire e vedere le cose...te non vedrai mai le cose sullo stesso piano sul quale io le vedo...non giudicare cose che non sai...
    4
    postato da , il
    Ciao, provo a risponderti:

    >sono un'anima instabile tormentata da mille emozioni diverse e contrastanti fra di loro ogni minuto: sto bene, sto male, piango, rido... e poi? Poi rimane il vuoto qui nel mio petto... e poi ci sono quelle notti in cui non riesco a dormire perché ho un costante peso sul cuore che mi schiaccia... mi sai dire cos'è?

    >Per l'anima instabile e contrastata (??), se non hai 1 motivo reale, mi dispiace per te.
    Per il resto...
    Magari hai problemi a casa, ma non importa: del resto, non ci sei tu a casa! Magari c'è un'Aria pesante (e non mi sto riferendo a quella di Vivaldi). Ma tu, pensa alla salute...


    >perché angosciarti, perché farti carico di ciò che mi tormenta?
    a volte si preferisce star zitti piuttosto che dar dispiacere ad un'altra persona.

    >Questo non si supera in due, non è qualcosa che si può condividere...
    Si dovrebbe condividere invece, ma dipende dal carattere.
    Alle persone piace parlare di presenza, a tu per tu.

    >Questo non è il mio mondo, il mondo dove vivi tu non ha un posto per me!
    Ha un posto per caffé
    o Marte?

    >Devo trovare un significato alla mia vita e non mi basta un grande amore o una bambina o una famiglia che mi ama...

    ...

    >Ho bisogno di altro per ritrovarmi, ho bisogno di qualcosa che non so...

    Non hai bisogno di qualcos'altro per ritrovarti (?), fidati.
    Non hai bisogno di qualcosa che non sai. Tutti, alla fine, voglio sempre le solite cose. La vita gira sempre intorno ai soliti argomenti. Lo dice pure De Andrè...

    >e forse quando troverò la mia isola che non c'è potrò dire di non aver cercato invano... e avrò ottenuto tutto quello che la mia anima voleva... e solo allora potrò sentirmi in pace con me stessa e pagar finalmente l'entrata nel mondo della Felicità.

    sob! -.-'

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:8.05 in 21 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti