Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Emma Lamberti
- "Io voglio un amore coraggioso!" -
_ "... che vuoi dire... coraggioso..." -
- "Sì! È inutile che mi guardi, lo voglio coraggioso! Voglio un amore che si metta in discussione, che s'inventi ogni giorno. Dove si litiga e poi si fa pace, dove m'incanto se sbadigli, dove m'incacchio perché sto col broncio e tu non vieni subito a darmi un bacio." -
- "... e questo per te è un amore coraggioso? A me sembra un amore rompiballe!" -
- "È inutile che ridi, perché non c'è niente da ridere.
Voi uomini dite sempre così quando una donna non vuole un amore qualunque, fatto di nomignoli e bacini. Voglio conoscere prima tutti i tuoi difetti, per amarti di più quando scoprirò i tuoi pregi. Generalmente si tende a vedere solo il meglio di una persona, io no, voglio scoprirti, scavarti. Perché sai, per me non è così importante il fisico, il carattere, il carattere è più importante per stare bene insieme." -
- "Ah! Vuoi dire che ti piaccio anche se sono brutto o che mi vedi così?" -
- "Scemo!... Eh ridi! Ma che ti ridi? -
-" È perché mi piace quando mi chiami così... sinceramente sei la prima a chiamarmi scemo! "-
-" Per forza, sei abituato che le donne ti guardano, ammiccano, sorridono, io no! IO son diversa! Perché nello "scemo" che dico, è racchiuso ben più cose, e molte più grandi di quanto tu possa immaginare... ah già, dimenticavo... tu sei uomo, non puoi capire... "-
-" No... no... dici, dici pure, vediamo dove arrivi e quanti "scemo" colleziono! "-
-" Ok... "

(però se mi guardi così, un bacio, giuro, te lo darei, scemo!)

-" E allora? Non parli più? Che pensi? "-
-" Ehmm... niente, ero assorta... Allora, ti dicevo... Io sono diversa dalle altre. Un uomo mi deve piacere di testa... Mi deve far sentire le scintille nell'aria quando mi guarda, il fuoco addosso quando mi accarezza una mano... Eh non ridere! Oh!
Un uomo che mi piace deve avere quel qualcosa che mi trattiene quando vorrei andar via, che mi attiri, quando vorrei scappare. E stai pur certo che non è facile per una come me, restare. Sono uno spirito libero, non in cerca, forse più in attesa, dì sto cappero di amore coraggioso! "
"... ma insomma che vuoi? Vuoi che ti dica che sei bellissima senza trucco e con quella t-shert che non sa di niente? Che quando parliamo mi piaci per tutti i tuoi discorsi arzigogolati? Che ti aspetto quando esci dal lavoro perché è tutto il giorno che manchi? Dovresti conoscermi, non te lo dico, ma te lo faccio capire, ogni giorno, con la mia presenza, stando con te anche se sono lontano, pensando a te e a cosa fai quando non ci vediamo. E sappi che son geloso! Sì, dannazione! Geloso! "-
-"... geloso? Tu? Di me? Ma allora sei proprio scemo! "-
-" Eh ritonfa co "sto scemo... mi mancava!" -
- "... Ma dai, lo sai che scherzo... uff..." -

Ti guardo e tremo. Sì tremo, perché mi emoziono a starti vicino... e mentre cerco di deviare il tuo sguardo, ti avvicini, mi prendi il viso tra le mani e con un fil di voce pronunci il mio nome... e...

- "Lo sai che potrei innamorarmi di te?" -
- "Lo so..." -
- "Lo sai che se dovesse accadere non ti vorrei condividere con nessun'altra?" -
- "Lo so..." -
- "E che ti amerei fino all'inverosimile, fino a spezzarmi i polsi per vederti felice?" -
- "Lo so..." -
- "Lo sai che poi vorrei stare sempre con te? E che ti farei dispetti, ti tirerei cuscini, ti preparerei pranzetti sfiziosi e vorrei addormentarmi tra le tue braccia tutte le notti?" -
- "Sì, so anche questo. Come so anche che sei dolcissima e tenerissima quando fai la bimba, rompiscatole con tutti i tuoi" perché ", spiritosa quando fai le faccine buffe per sdrammatizzare un discorso che ti imbarazza e buona ascoltatrice quando ti parlo di me. So più di quanto puoi immaginare, so anche, che sto benissimo quando ci vediamo: quasi magia! È strano, ma è così.
-"... lo sai che se, e dico se, mi innamorassi di te, ehi non gridare vittoria: SE... io non ti lascerei? Ti amerei anche se ti ammalassi, anche se mi terresti testa in ogni discussione, anche se non sarebbe sempre facile viverci? "-
-" Sì, so anche questo... "-
-" E non ti fa paura? "-
-" No, perché forse sono più coraggioso di te che ti fai mille domande e metti mille paletti "-
-" Io ho paura solo di soffrire ancora... "-
-" Ma se non ti metti in gioco, come fai a sapere? "-
-" E se poi non va bene? "-
-" E se poi invece andasse come vorresti? Se questa sintonia, complicità, si trasformasse in quello che aspetti? "-
-" già... se...
Io voglio un amore di certezze, che non sfianchi. Non voglio essere ricoperta di oro, non m'interessa ricevere mille mazzi di rose. Sono semplice. Mi basta una margherita per il mio compleanno e una frase scritta da te su un pezzetto di carta al posto di un biglietto comprato in cartoleria. Non voglio un uomo qualsiasi, voglio un uomo vero accanto a me. - "
-" E secondo te, io come sono? Che voglio da te? "
-"... non so bene... so che sto maledettamente bene quando ti vedo. So che mi addormento pensandoti e sorrido. "-
-" Ahi! Allora è grave! "-
-" Scemo! "-
-" Ancora? Al quarto scemo, vinco qualcosa? "-
Ridiamo. Come non mi accadeva da un po'.
-" Non so cosa vuoi da me, non so... "-
-" Voglio una donna che non abbia paura di amare e di amarmi. Voglio una donna indipendente ma che senta la mia mancanza, che non vede l'ora di ricevere una telefonata e che si fermi con me, che metta un punto con tutto il resto e che mi capisca, che asciughi le mia lacrime quando piango di nascosto. Voglio accanto una donna vera! "-

E mentre mi stringi la mano, ti guardo. Mi guardi. E vedo un altro te, diverso da quello che ho conoscito fin'ora. Non sei più sfrontato o come si dice" uno che se la tira ". Sei quello che mi comprende, che non mi giudica, che riesce a capirmi senza troppe spiegazioni. Che non gli basta più vivere d'istinto e di istanti, che capisce la differenza tra una stretta di mano ed una carezza.
Che sa che la passione può passare, ma l'amore no. Che la fiducia è un principio ma il rispetto è molto di più.
Vorresti forse che mi abbandonassi a te, che mi fidassi di più di te...

-" Te l'ho detto che stasera sei proprio carina? Che hai un bel sorriso e che mi fai un effetto "strano" vedendoti così? "-

Sono imbarazzata, sorrido e:
"... scemo... "
" - Evvai! Ho vinto un pesciolino rosso? "
-" Scemo, scemo e strascemo! "-

E continuiamo a ridere, perché hai capito che sotto questa scorza di spavalderia, il mio cuore è di burro e che cerco di nascondere un pensiero che ultimamente è costante:" ' sto scemo, vuoi vedere che mi farà girare le "scatole?"

- "Dai, però non puoi dire che non ti faccio ridere!"
- "Ehmm... diciamo piuttosto che sei coraggioso..." -

... e... clik... spegniamo la luce.
Composto lunedì 14 maggio 2018

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Emma Lamberti

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti