Questo sito contribuisce alla audience di
Il sapere delle cose della vita è frutto di lunghi patimenti, di lunga osservazione, che ad un tratto si condensa in un istante di lucida visione. Tale sapere si rivela dietro un'evento estremo, un fatto assoluto, come la morte di qualcuno, la malattia o la perdita di un amore.
Composta domenica 30 maggio 2010

Immagini con frasi

    Info

    Commenti

    5
    postato da scheggia52, il
    La morte di qualcuno che ti e' caro, una malattia o la fine di un amore sono eventi che prima o poi succedono a tutti gli esseri umani, e quando ti capitano, dopo, non sei piu' come prima: o ne resti devastata (e allora povera te) o ti fai forte delle esperienze  e decidi a vivere conscia della tua capacita' di sopportare le avversita'. Ma come dice bea, sarebbe meglio non sapere!
    4
    postato da , il
    Gli eventi traumatici ti illuminano la strada, oltre il turbamento trovi le soluzioni al tuo cruciverba di vita....

    Ieri sera offuscata, stamattina non mi sono ancora svegliata...chissà che vada meglio nel pomeriggio!!
    3
    postato da , il
    Concordo, anch'io vado a dormire.

    Comunque, riguardo alla frase, ho da osservare che sarebbe meglio non sapere per non patire.
    2
    postato da scheggia52, il
    Cara Giosc, buonanotte, tra un po' vado anch'io a nanna..mi aspetta Morfeo!
    1
    postato da , il
    Concordo! Ma ora vado a nanna Scheggia...mi cala la palpebra ed ho il pensiero offuscato....riprendo domani il discorso!!!

    Bye Bye!

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.57 in 7 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti