Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Mariella Buscemi
Mi macina la furia di certe mie notti che colano da un cielo a coprire anche gli astri e non lasciare visione alcuna, se non una mano tesa che cerca di farsi strada. Le ciglia paiono spago e le lacrime, aghi. Un'impuntura inversa che mi lascia scucita anziché intessuta. Senza orlo, sfilata.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Mariella Buscemi

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti