Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Barbara Brussa
Tra chiedere scusa e trovare una scusa, vi è la medesima distanza che passa tra un uomo di spessore e la vuota leggerezza di un miserabile.
Composta lunedì 20 maggio 2013

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Barbara Brussa

    Commenti

    Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati

    9
    postato da , il
    È il vissuto, in effetti, che insegna a discernere.
    Smack Giuseppe! :)
    8
    postato da , il
    Verissimo... anche per il profumo di 'scuse barbine trovate' vissute ... o scuse non ricevute vissute :)
    Smack * * * * *
    7
    postato da , il
    A volte, può anche accadere ciò che affermi tu, Daline... ma non trovo opportuno, né tantomeno saggio, vestirsi di apparenza, per difendersi da coloro che di apparenza vivono. Forse, alla fine, è vero che ci vuole coraggio ad essere se stessi, tuttavia ritengo che tale forma di coraggio sia una cosa che risulta assolutamente naturale a chi vive nell'autenticità del proprio essere e del proprio agire, a prescindere da cosa ne pensino gli altri. Ed è proprio questo, io credo, a fare la differenza in molte occasioni.
    6
    postato da , il
    in realtà quante persone capirebbero il pianto, o il chiedere scusa di un uomo? verrebbe considerato lo zimbello di tutti, perchè in un mondo pieno di persone che vivono per l'apparenza, colui che chiede scusa con o senza lacrime sarebbe considerato un debole,  invece  che un uomo che ha deciso di essere se stesso.
    5
    postato da , il
    Semplicemente, bea, un uomo (o donna che sia) di spessore, a mio parere è colui il quale si prende la responsabilità delle proprie azioni, eventualmente motivandole ma senza tentare maldestramente di giustificarle accampando scusanti improbabili, che offendono pure l'intelligenza del proprio interlocutore. Saper ammettere le proprie fragilità, gli scivoloni sul terreno sconnesso della vita, e saper dire semplicemente "scusa, ho sbagliato", è tutt'altro che debolezza. E la trovo una cosa molto "umana" e fattibile, in realtà... anche se la realtà, poi, ci racconta spesso la difficoltà che molte persone incontrano in questi casi.

    Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati