Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Riccardo Brandtner
Sibila lenta nei movimenti la mia mano, striscia e s'avvinghia lungo la tua gamba, scivola nell'interno coscia, morde il pube, addenta e avvelena il peccato con denti di serpente. Dalla ferita, lacrime di Venere segnalano la resa della preda.
Composta mercoledì 24 maggio 2017

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Riccardo Brandtner

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.00 in 4 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti