Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Francis Emme
Catene
Vivere di incomprensioni
quando uno sguardo è un giudizio
e un pensiero è una lama,
quando non si cerca di capire
e il mondo diventa specchio delle proprie convinzioni,
significa morire.

Trincerarsi in barricate di ferme convinzioni e di forme fisse,
barricate in cui l'idea vale più dell'uomo
anche se l'uomo è mutabile
anche se l'uomo è tangibile
e l'idea... no, l'idea non può esserlo,
perché è un appiglio sicuro
perché è cornice dei propri affanni
in un mondo che vende cornici,
ma non può farne uso
poiché non comprende il limite... non può,
e neanche l'uomo può...
significa svilire
una natura che non ha fissa dimora.

Io non sono come tu mi vedi
io non so come tu mi vuoi
io non sono come tu mi poni

Io sono...
libera

e le tue catene,
e le mie catene
e le vostra catene non le accettto,
non più.
Francis Emme
Composta domenica 16 giugno 2013
Vota la frase: Commenta