Scritta da: Francesco Avella
Così come ci sono gli omofobi che si fissano con gli omosessuali dicendo che sono contro natura, ci sono gli ateofobi che si fissano con gli atei dicendo che sono irrazionali, il tutto perché, sotto sotto, sanno benissimo di credere in cose che stuprano la ragione in ogni poro, ma volendo rimanere credenti (spesso per indottrinamento) accusano gli atei di irrazionalità, in modo da autoconvincersi di non essere poi tanto irrazionali credendo in alberi parlanti, ragazzine ingravidate da spiriti e via dicendo.
Vota la frase:8.33 in 9 voti

    Commenti

    2
    postato da , il
    John, se ti scandalizzi per "alberi parlanti" e "ragazzine ingravidate da spiriti", allora non oso immaginare cosa diresti per questa frase di Dan Barker presente sempre su questo sito:

    "Tu credi in un libro in cui ci sono animali parlanti, maghi, streghe, demoni, bastoni che si trasformano in serpenti, cibo che cade dal cielo, tizi che camminano sull'acqua e ogni tipo di storie magiche, assurde e primitive, e mi vieni a dire che noi siamo quelli che hanno bisogno di aiuto?"
    (Dan Barker)

    Le frasi, prima di essere approvate, vengono moderate, quindi quelle davvero offensive non passano, il problema è che voi credenti scambiate il rispetto per la sottomissione, pretendete che la religione non possa essere criticata nemmeno con la satira più soft, quindi figuriamoci con quella più pungente... cerca qualche aforisma di Nietzsche o George Carlin, giusto per farti una mezza idea di cosa sia la libertà di espressione... se dipendesse da voi, chissà quanti aforismi verrebbero censurati (del resto, l'Indice dei libri proibiti era opera vostra).

    Inoltre, sempre come al solito, non sapete fare altro che mettere in mezzo l'islam (che critico in altre frasi, se proprio vuoi saperlo), come se noi dovremmo ringraziarvi per non mandarci più al rogo, come se fosse una vostra concessione quella di permettere la critica e la satira (concessione che non vorreste nemmeno concederci).

    Se voi non siete più violenti come una volta il merito non è della vostra religione, non è stato il vostro Gesù a dire alla Chiesa di darsi una calmata, semmai il merito (ed è storia) è del Rinascimento e dell'Illuminismo che hanno limitato e danneggiato il potere religioso, altrimenti è probabile che l'Inquisizione ci sarebbe ancora oggi... se c'è una religione con alle spalle una storia criminale, questa è proprio il cristianesimo, come dimostra lo storico Karlheinz Deschner nei 10 tomi che vanno a comporre quella che ha chiamato, appunto, "Storia criminale del cristianesimo", quindi leggiti quei libri se pensi di far parte di una religione più pacifica dell'islam.

    Non ho altro da aggiungere, anzi, visto che siamo su un sito di citazioni, penso proprio che, come ciliegina finale, ci stia bene questa frase del buon vecchio Russell:

    "Il cristiano moderno è divenuto certamente più tollerante, ma non per merito del cristianesimo.
    Questo addolcimento del costume è dovuto a generazioni di liberi pensatori, che dal Rinascimento a oggi hanno provocato, nei cristiani, un senso di sana vergogna per molti dei loro tradizionali pregiudizi.
    È divertente udire il cristiano odierno esaltare la dolcezza e la ragionevolezza della sua religione, ignorando che questa dolcezza e questa ragionevolezza sono dovute all'insegnamento di uomini un tempo perseguitati dai cristiani credenti e osservanti."
    (Bertrand Russell, perché non sono cristiano)
    1
    postato da , il
    Sei libero di non credere, non di insultare chi invece crede.
    E comunque, anche se decidi di insultare chi crede in Cristo lo fai ben sapendo che non rischi nulla.
    Prova un pò ad insultare l'Islam...

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:8.33 in 9 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti

    Questo sito contribuisce alla audience di