Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Violetta Serreli
È così che mi strappi la pelle, tra il velluto di una carezza e la rotondità di un bacio. Consumata da sguardi silenti urlo al mio tutto, e ad al mio nulla. Non ci si pensa mai, a quanto si possa ferire qualcuno. Piano piano lo si perde, ingenuamente, come se per averlo accanto bastasse desiderarlo.
Composta venerdì 7 dicembre 2012

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Violetta Serreli

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.50 in 2 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti