Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Alda Merini

Poetessa e scrittrice italiana, nato sabato 21 marzo 1931 a Milano (Italia), morto domenica 1 novembre 2009 a Milano (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Andrea De Candia
E tu che hai messo mano al mio dolore
con la dolcezza che distingue il bene
padre esemplare di un retta schiera
di progenia devota benedetto
sei per quella tua ripida pazienza
conoscitrice delle cose insane
né ti fa meraviglia l'ardua specie
del dolore scoperto alle tue mani
può venir palpitante una fanciulla
ed un brivido assurdo: sei l'umano
incarnato nell'era degli dei.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Eclissi

    Prima di venire

    Prima di venire
    Portami tre rose rosse
    Prima di venire
    Portami un grosso ditale
    Perché devo ricucirmi il cuore
    E portami una lunga pazienza
    Grande come un telo d'amore
    Prima di venire
    Dai un calcio al muro di fronte
    Perché li dentro c'è la spia
    Che ha guardato in faccia il mio amore
    Prima di venire
    Socchiudi piano la porta
    E se io sto piangendo
    Chiama i violini migliori
    Prima di venire
    Dimmi che sei già andato via
    Perché io mi spaventerei
    E prima di andare via
    Smetti di salutarmi
    Perché a lungo io non vivrei.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Gabriella Stigliano

      La semplicità-vento

      La semplicità è mettersi nudi davanti agli altri.
      E noi abbiamo tanta difficoltà ad essere veri con gli altri.
      Abbiamo timore di essere fraintesi, di apparire fragili,
      di finire alla mercé di chi ci sta di fronte.
      Non ci esponiamo mai.
      Perché ci manca la forza di essere uomini,
      quella che ci fa accettare i nostri limiti,
      che ce li fa comprendere, dandogli senso e trasformandoli in energia, in forza appunto.
      Io amo la semplicità che si accompagna con l'umiltà.
      Mi piacciono i barboni.
      Mi piace la gente che sa ascoltare il vento sulla propria pelle,
      sentire gli odori delle cose,
      catturarne l'anima.
      Quelli che hanno la carne a contatto con la carne del mondo.
      Perché lì c'è verità, lì c'è dolcezza, lì c'è sensibilità, lì c'è ancora amore.
      Vota la poesia: Commenta