Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Michelangelo Blanco
Un vecchio saggio, duemila anni fa disse: conosci te stesso.
Scienziati, e luminari del sapere dicono con umiltà: più studio e più si allargano i confini della mia ignoranza.
Ciò che l'uomo non conosce, dico io, è la cosa più preziosa che ha: la mente profonda.
E invece no.
Arrivano Beppino Englaro, defanti, Veronesi, Marino, i radicali e illuminati da improvvisa sapienza conoscono se stessi, allargano i confini della loro conoscenza, conoscono la mente profonda e in barba a quel rincoglionito di Socrate stabiliscono con assoluta verità come, quando e dove si può uccidere un uomo. Per ora è toccato a Eluana col testamento biologico, domani potrà essere la volta di chiunque con l'eutanasia.
E il libero arbitrio? È la scelta condizionata dalla logica del senso comune.
La scelta vincente proviene dalla mente profonda, e per aprirla occorre trovare la chiave giusta.
Composto giovedì 19 novembre 2009

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Michelangelo Blanco
    Riferimento:
    Riflessioni sul testamento biologico.
    Dedica:
    Il libero arbitrio, questo sconosciuto.

    Commenti

    3
    postato da , il
    io dico di no...e lo dico con forte convinzione...avendo impiegato un anno di studio sull'argomento...da cui è nata la mia tesi di laurea...quello che manca è spesso l'informazione o più propriamente la conoscenza dell'argomento e si finisce per ridurre tutto ad Eutanasia...ma così non è.
    2
    postato da , il
    L'intenzione occulta è quella di istituire testamentifici biologici propedeutici all'eutanasia e quindi il via ai trapiantifici di organi.
    Della Mente Profonda e del coma del malato la scienza è ancora alle caverne e da trogloditi, le persone che ho citato, si arrogano il diritto di vita o di morte.
    1
    postato da , il
    non può ridursi il testamento biologico a una scelta di quando e dove togliere di mezzo un uomo...non è questa la sua intenzione.

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti