Le migliori frasi di Emily Brontė

Scrittrice e poetessa, nato giovedģ 30 luglio 1818 a Thornton, Bradford (Regno Unito), morto martedģ 19 dicembre 1848 a Haworth, Yorkshire (Regno Unito)
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Marianna Mansueto
Ecco la differenza dei nostri sentimenti; se lui fosse stato al posto mio e io al suo, l'avrei odiato di un odio che mi avrebbe avvelenato la vita come fiele, pure non avrei mai levato una mano contro di lui. Mostrati incredula quanto ti pare e piace! Io non l'avrei mai privato della compagnia di Catherine finché ella avesse mostrato di desiderare la sua. Non appena tale desiderio fosse cessato, gli avrei strappato il cuore, e bevuto il sangue! Ma, prima d'allora... oh! Tu non mi conosci... Prima d'allora sarei morto goccia a goccia, piuttosto che torcergli un capello!
Emily Brontė
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: superelenuzza5
    Lo so, che la sua natura č cattiva, - disse Catherine: - č tuo figlio. Ma io son felice di averne una migliore, per perdonargli. Poi, io so che mi ama, e per questo lo amo. Tu non hai nessuno che ti ami; e per quanto infelici tu ci renda, avremo sempre una rivincita nel pensare che la tua crudeltą proviene dalla tua infelicitą, ancor pił grande della nostra. Tu sei infelice, non č vero? Solo, come il diavolo, e invidioso come lui! Nessuno ti ama, nessuno piangerą quando morrai! Non vorrei essere al tuo posto.
    Emily Brontė
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: superelenuzza5
      Adesso mi dimostri come sei stata crudele, crudele e falsa. Perché mi hai disprezzato? Perché hai tradito il tuo stesso cuore, Catherine? Io non ho una parola di conforto per te: tu hai quello che ti meriti. Ti sei uccisa da te stessa. Sģ, tu puoi baciarmi, e piangere, puoi strapparmi lacrime e baci: essi ti arderanno, ti danneranno.
      Tu mi amavi: che diritto avevi, allora, di lasciarmi? Che diritto, rispondimi, di sacrificarmi al tuo miserabile capriccio per Linton? Mentre né la miseria, né la degradazione, né la morte, nulla di tutto quel che Dio e Satana potevano infliggerci, ci avrebbe separato, tu, di tua piena volontą hai fatto ciņ. Non io ti ho spezzato il cuore, ma tu stessa: e il mio col tuo. Tanto peggio per me se sono forte. Ho forse bisogno di vivere? Che razza di vita sarą la mia quando tu... oh, Dio! Vorresti tu forse vivere con l'anima tua nella tomba?
      Emily Brontė
      Vota la frase: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di