Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie inserite da Daniela Cesta

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Daniela Cesta

Francesco (di Assisi)

Se vuoi sentire, il profumo, del suo cuore
ama senza essere amato, non fare rumore,
diventa piccolo e umile, ama il cielo pieno di stelle

se desideri lo spirito di Francesco, offri il bene del tuo cuore
non volere essere capito, ma capisci tu, gli altri,
non portare odio, ma porta sorrisi e gioia,

ama il creato, e tutte le sue creature,
perché Dio è la luce di amore di questo mondo,
la salvezza, per tutta l'umanità,

facciamoci illuminare, dall'esempio di Francesco
mite e umile di cuore, semplice e puro, come un bambino,
ascoltiamo l'armonia, della sua anima

donata da Dio, come esempio per l'intera umanità,
francesco, roccia di questa terra,
strumento di amore, di pace, di speranza, di perdono e di luce.
Composta sabato 3 ottobre 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Daniela Cesta

    Il mio angelo custode

    Il mio angelo custode è meraviglioso
    ogni suo passo è un lampo di luce,

    sorride con suono cristallino, la sua voce è dolce,
    gioca con la brezza della sera, profuma di fiori bianchi,

    vola sul tramonto, con ghirigori maestosi
    la sua veste è candida, e sta accanto a me, quando prego,

    il mio angelo ama l'acqua, scivola sulle onde,
    con dolcezza incontenibile, gioca con me tra il silenzio e il cielo,

    quando arriva il Natale, la sua veste diventa d'oro,
    con mille luci colorate, il suo sorriso scintilla come le stelle

    mette nel mio cuore la sua gioia e il suo amore.
    Come so tutto questo? Io lo so perché l'ho sempre saputo.
    Composta venerdì 2 ottobre 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Daniela Cesta

      Angeli custodi

      Gli angeli custodi sono dietro
      la nostra spalla, dalla nascita alla morte,

      loro seguono noi continuamente
      piangono quando noi piangiamo

      ridono quando noi ridiamo,
      amano noi follemente,

      quando siamo malati, donano a noi
      bolle brillanti, di speranza e coraggio,

      questa celeste creatura è il pensiero di Dio
      miliardi di angeli, di stupefacente bellezza,

      teneri, attenti, silenziosi, fenomenali,
      incredibili, meravigliosi, sbalorditivi,

      colmi di bontà infinita,
      l'angelo custode piange quando

      nessuno lo prega, quando nessuno si ricorda
      che questo spirito beato è sempre accanto a noi.
      Composta venerdì 2 ottobre 2015
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Daniela Cesta

        I tre arcangeli

        Michele, Gabriele, Raffaele, loro sono
        i grandi arcangeli di Dio, principi del firmamento
        appartenenti alla corte celeste, con gradi diversi.

        Michele, difensore del popolo di Dio,
        Gabriele, messaggero di Dio,
        Raffaele, guaritore dei mali della terra,

        i tre amati arcangeli, gli spiriti più elevati
        della gerarchia angelica, sfere di bellezza,
        preservano la trascendenza e il mistero di Dio,

        giorno e notte essi servono Dio e, contemplando
        il suo volto, lo glorificano incessantemente.
        tra la gioia e la luce del paradiso,

        in una dimensione che non ha eguali,
        nell'amore del cuore dell'eterno,
        attraverso questi principi celesti

        è percepibile la vicinanza salvifica
        del Signore, per noi che viviamo sulla terra,
        Il bene del Signore è infinito e

        gli angeli sono i suoi esecutori.
        Composta martedì 29 settembre 2015
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Daniela Cesta

          La luna rossa

          Lei è lassù, più affascinante che mai!
          Nel silenzio gelido, ha cambiato look!
          Si è tinta di rosso, per una notte di fuoco!

          Rossa e affascinante, nel cielo stellato!
          Brilla come una lingua di fuoco, nel firmamento,
          eterea risplende, come stella infuocata,

          chiude pensieri e angustie, nel profondo firmamento,
          dona gioia, stupore, meraviglia, sorpresa, incredulità, sbalordimento, disorientamento, confusione, sbigottimento!

          La luna rossa, magia che appartiene alla terra.
          Composta lunedì 28 settembre 2015
          Vota la poesia: Commenta