Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie inserite da Daniela Cesta

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Daniela Cesta

Alberi senza foglie

Brilla il crepuscolo autunnale
negli albori di questa epoca
è il nostro tempo per vivere,

tra la dura realtà di questo tempo,
le querce hanno lasciato cadere le loro foglie,
i rami intrecciati verso il cielo, sussurrano con l'emisfero,

bisbiglìo, mormorìo, nel vento, prima dell'arrivo dell'inverno,
le foglie sono tutte cadute, nel sottobosco e nei sentieri,
donando l'ultimo loro affascinante spettacolo,

frusciano sotto i piedi come un armoniosa musica soave,
insieme al soffio del vento, il cinguettio di un passero
e il gorgogliare di un piccolo ruscello,

nel silenzio di un cuore solitario.
Composta martedì 24 novembre 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Daniela Cesta

    La nostra anima

    Noi risponderemo, delle cose cattive
    che facciamo in questa vita su questa terra,
    sono incancellabili! La nostra anima porta tutti i peccati

    ai piedi di Dio, e non potremo fare niente
    solo i vivi potranno pregare per noi,
    per accorciare le nostre sofferenze.

    Dobbiamo amare tutti in questo tempo,
    essere clementi miti e rispettosi,
    il silenzio porta a noi, sapienza e meditazione

    il sorriso illumina il volto e lo spirito,
    la verità ci riempie di luce stellare,
    la bontà riscalda il cuore e gli angeli ci sorreggono,

    godiamo della nostra vita,
    e amiamola nel bene e nel male
    perché un giorno, dovremo rendere conto

    anche di non averla amata abbastanza.
    Composta sabato 21 novembre 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Daniela Cesta

      Il bosco e me

      Nulla può contenere me! Solo Dio!
      Nulla e nessuno, può limitare la mia energia vitale
      la solitudine del bosco riempie me di
      forza, efficienza, vitalità, vivacità, vigore, resistenza,
      il bosco, ama me, con la sua potenza nascosta
      la sua melodiosa armonia, fatta di respiro,
      magia tra fate, elfi e gnomi, nel mistero degli alberi,
      pieno di sorrisi, gioia, luce, al contatto con la terra,
      nel sussurro di un autunno fantastico, intenso, elettrico,
      solo il bosco può sopportare la mia vivacità.
      Composta sabato 21 novembre 2015
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Daniela Cesta

        Nella notte

        Sussurri nella notte, giocano gli angeli
        tra stelle e galassie nell'evanescente firmamento,
        con le nebulose vivaci e spettacolari,

        dolce la notte tra sogno e pensiero dolce,
        la coscienza prende possesso di noi,
        nel silenzio notturno, ogni piccolo rumore

        sembra un boato e la realtà sembra svanire,
        penso alla bellezza di un incredibile natura,
        in contatto e simbiosi con ognuno di noi.

        Mi lascio coprire, dal manto stellato della notte,
        il buio è nulla, perché la luce avviene sempre,
        raggiunge noi continuamente,

        non abbiate paura della notte!
        La luce c'è, splende nella notte, sono gli angeli,
        gli spiriti beati che non ci lasciano mai,

        amo la notte il suo silenzio e i suoi sogni
        la dolcezza che tutto calma, l'anima,
        lo spirito e il cuore.
        Composta sabato 21 novembre 2015
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Daniela Cesta

          Sensazione d'autunno

          È meraviglioso, il silenzio autunnale
          mentre i miei piedi, frusciano, sulle foglie cadute,
          e le ultime foglie dolcemente volano dal ramo

          e si posano in terra, nel silenzio d'amore
          sussurri del vento alla natura,
          e la mia anima è serena e quieta,

          mentre nel mondo c'è l'inferno che brucia,
          intorno a me, l'autunno sussurra dolcemente,
          con i colori, sensazioni, stati d'animo, battito del cuore,

          amo scrivere, piccoli pensieri di questa stagione,
          è bello fotografare l'autunno, nella sua lucentezza,
          perché l'uomo, invece di fare la guerra...

          non guarda la bellezza della natura?
          Composta giovedì 19 novembre 2015
          Vota la poesia: Commenta