Poesie inserite da Daniela Cesta

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Daniela Cesta

Pensiero di febbraio

Libero pensiero di febbraio,
in questo tempo irreale fuori dal tempo

con i pianeti allineati che brillano nel firmamento
spunta la luna dal monte, magia dell'astro misterioso

mentre sembra di camminare, tra le pagine del tempo
è così prezioso ogni istante di vita, cullati dalle sensazioni

con l'anima silenziosa, prigioniera dentro, noi stessi
velata osserva il nostro cuore, palpitante d'amore.

La brezza della sera, culla il nostro spirito confuso
invisibile avvolge l'istante malinconico di riflessione.
Composta lunedì 1 febbraio 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Daniela Cesta

    Signore per te

    Il Signore è più forte del nostro peccato
    ognuno di noi è profeta della situazione del tempo
    in cui viviamo per gli occhi di Dio ogni persona è unica

    Nessuno in questa umanità, può fermare il Regno di Dio
    Questo firmamento appartiene a Gesù, solo per lui
    questo universo è stato creato!

    Me, voi, gli altri, abbiamo il dono d'amore da dare all'altro,
    per la grandezza del regno di Dio,
    Gesù è la nostra forza il male sconfiggeremo, sempre.
    Composta lunedì 1 febbraio 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Daniela Cesta

      È solo l'inverno

      Vibra l'aria del crepuscolo invernale,
      come le note di un violino malinconico e solo,
      lontano nell'orizzonte poca luce, fosca,

      nel finire di un giorno invernale è come decadenza,
      declino, fine, morte, scomparsa, termine della luce,
      imbrunisce l'aria, il giorno scompare piano, nelle tenebre

      nell'affanno del cuore, nelle bruttezza o bellezza
      di tutte le cose del giorno o che opprimono noi,
      nella sensazione di freddo, di fame, di dolore

      ma questo è solo l'inverno.
      Composta venerdì 29 gennaio 2016
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Daniela Cesta

        Ghiaccio

        Il ghiaccio è l'identità della neve
        nel biancore dell'inverno, il gelo è puro
        come un bambino che nasce

        ma, il ghiaccio nel cuore è orribile,
        un cuore gelato è indifferente al dolore e all'amore,
        non produce lacrime che sono il tesoro dell'anima

        evitiamo di far entrare il ghiaccio nel nostro cuore,
        ma che sia la morbidezza, la compassione e la carità
        a guidare noi in questo tempo ambiguo,

        cristalli di ghiaccio nel ruscello silenzioso
        anche l'acqua sembra dormire tranquilla,
        non desidera mormorare, forse vuole sognare come tutti noi

        aspettando la primavera e la sua prorompente energia
        che sprigiona sfavillante luce.
        Composta lunedì 25 gennaio 2016
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Daniela Cesta

          Lui sta per tornare

          Siamo nell'apocalisse, ma non tutti credono,
          questo pianeta è quasi distrutto,
          mari e fiumi inquinati, siccità e uragani travolgenti,

          i ghiacciai si sciolgono, le temperature sono più calde,
          popoli che uccidono in nome di Dio!
          Popoli che fuggono da un continente all'altro!

          E la natura che diventa sempre più brutale!
          Sulla terra regna il terrore, stupri, violenze,
          stermini, genocidi, stragi, pedofilia,

          mercanti di organi, mercanti di bambini e donne,
          furti, ladrocinio, rapine, saccheggi,
          imbrogli, frode, truffa, speculazione,

          taglieggiamento, estorsione, malversazione
          contro i più deboli e i più miseri della terra!
          Noi cristiani siamo perseguitati e uccisi,

          ancora in questo tempo i cristiani sono sempre martiri!
          I cristiani sono odiati, rapiti, torturati, mutilati,
          in tutto il mondo! Gesù Cristo è odiato, deriso, schernito,

          tutto questo è scritto nell'apocalisse ed è quello che sta succedendo,
          ma... solo noi cristiani sappiamo che, Gesù Cristo tornerà
          molto presto sulla terra.

          Per questo motivo noi siamo tranquilli e gioiosi,
          nell'attesa di Lui.
          Composta sabato 23 gennaio 2016
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di