Scritta da: C. De Padua Visconti

Com'è dolente il tuo silenzio

Com'è dolente il tuo silenzio!
La vita ha i suoi attimi d'assenzio!
La bocca ingoia il suo amaro!
Tu distante
ed io a consultar ricordi
son come goccia di rugiada
dissetano la mia inquietudine!

Com'è dolente il tuo silenzio!
La tua voce che io rimembro
come un sottofondo musicale
a riprendermi da quest'oblio.
Il mio corpo vuoto e desolato
dal deserto del dolore
dal dolore del distacco
tu sei via chissà dove?

Com'è dolente il tuo silenzio!
Composta sabato 27 aprile 2013
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: C. De Padua Visconti
    Passa il rosso tramonto,
    si avvicina la luce di un sogno!
    Chi può arrestare l'alba?
    Così nessuno impedirà
    alle mie labbra di salpare
    sulle tue, e le mie mani
    di aggrapparsi ai tuoi fianchi!
    Trepidante attesa,
    questa sera le stelle
    grideranno il tuo amore,
    la lieve brezza di primavera
    soffierà sui corpi stanchi,
    stanchi di aspettare!
    Composta venerdì 19 aprile 2013
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: C. De Padua Visconti

      Il vento della tua freddezza

      Quella fiamma
      focolare dell'anima mia
      l'hai spenta!
      Il vento della tua freddezza,
      è soffiato
      improvvisamente,
      congelando
      le mie emozioni,
      in ricordi
      che svaniscono
      come ombre,
      ombre smascherate
      da luce,
      luce di verità!
      Adesso che vivo
      ibernato in un gelo
      d'inquietudine,
      ove il corpo
      trafitto
      esonda dolore
      ho capito
      a mio danno
      quanto sia doloroso
      l'amore!
      Composta giovedì 11 aprile 2013
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di