Area Riservata
poesia postata da: Pasquale Garofalo, in Poesie (Poesie d'Autore)

La morte non è niente

La morte non è niente.
Sono solamente passato dall'altra parte:
è come fossi nascosto nella stanza accanto.
Io sono sempre io e tu sei sempre tu.
Quello che eravamo prima l'uno per l'altro lo siamo ancora.
Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare;
parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato.
Non cambiare tono di voce, non assumere un'aria solenne o triste.
Continua a ridere di quello che ci faceva ridere,
di quelle piccole cose che tanto ci piacevano
quando eravamo insieme.
Prega, sorridi, pensami!
Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima:
pronuncialo senza la minima traccia d'ombra o di tristezza.
La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto:
è la stessa di prima, c'è una continuità che non si spezza.
Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente, solo perché sono fuori dalla tua vista?
Non sono lontano, sono dall'altra parte, proprio dietro l'angolo.
Rassicurati, va tutto bene.
Ritroverai il mio cuore,
ne ritroverai la tenerezza purificata.
Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi ami:
il tuo sorriso è la mia pace.
8.61 in 404 voti


Commenti


commento #59, postato da etabeta60, il 14/06/2014, alle 08:31:57
chiedo cortesemente di rimuovere il commento #58 in quanto avete omesso di pubblicare il mio precedente in cui esprimevo in modo educato e civile un pensiero critico a cui in realtà mi sarei aspettato uno risposta che potesse dare una spiegazione e non una semplice censura.
non voglio quindi che il mio nick compaia all'interno di un blog in cui la dialettica ed il confronto civile non è ammesso.
commento #58, postato da etabeta60, il 13/06/2014, alle 16:26:48
dimenticavo...
è comunque una preghiera/poesia di Sant'Agostino!
commento #57, postato da * Silvia 21 *, il 11/03/2014, alle 15:12:04
* Silvia 21 *
poesia bellissima ..la fede e la speranza...
commento #56, postato da Gerry, il 01/02/2014, alle 22:01:02
Morire giovani è davvero ingiusto. Ma la morte davvero non esiste e chi ha avuto proiezioni astrali come me, lo sa bene.
commento #55, postato da GioVale, il 01/08/2013, alle 13:00:02
Vorrei palarti ancora, ma non posso, ti scrivo attraverso queste mi righe anche se non e' lo stesso,non ci sei piu' non ti ho piu' ovunque tu sei spero tu Viva nello stesso modo che hai vissuto qui non potrei augurarti il meglio .......Cammino ma non sento mi oriento a stento,ho qualcosa nella mente che fa il cuore dolente,una data un giorno spero da me farai ritorno, il tempo che tormento vorrei fosse un momento.

Invia il tuo commento
8.61 in 404 voti
Riporta qui sotto i tre simboli che vedi

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti