Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Marcello Macri
in Poesie (Poesie d'Autore)

Inverno

L'inverno è la fiamma di un ceppo ardente che riscalda la stanza piena di ricordi.
Il calore ruba il sapore della cucina e risale dalla canna fumaria polverosa.
Il vapore percorre tiepido i tetti delle case coperti di coppi mossi dal vento.
L'umidità scivola dentro la grondaia di metallo e s'insinua tra i ciottoli della strada rotta dalla radice dell'albero appena potato.
La pioggia rumorosa della notte trascorsa viene riscaldata dal timido sole mattutino e cristallina cade dalle poche foglie rimaste, donando energia a chi la ricambierà, domani, in calore.
L'inverno è scoppiettio, rimbombo, sibilio, stillicidio, l'inverno è rumore passato.
Composta martedì 29 dicembre 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Marco Messina
    in Poesie (Poesie d'Autore)

    Io so

    Io so,
    che non posso sempre fidarmi,
    so che la falsità continuerà a perseguitarmi.
    Io so,
    che la guerra non è finita,
    so che la paura non è mai sparita,
    so che la via del perdono è ormai smarrita.
    Io so,
    quanta rabbia si prova
    ad essere dimenticati,
    so quanto male si prova
    ad essere odiati,
    so quanto vuoto si prova
    ad essere abbandonati.
    Io so,
    io so perché devo saperlo,
    io so perché devo vivere sapendo,
    so che la mia vita sta scorrendo,
    so che è mio dovere
    essere padrone del mio tempo,
    so che ci sarà un cambiamento,
    ma so che mi godrò ogni momento.
    Io so che a volte dovrò fingere,
    so che non potrò sempre vincere,
    so che di me stesso
    non sarò sempre vigile.
    Io so,
    so perché scrivo,
    so perché vivo.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Marco Messina
      in Poesie (Poesie d'Autore)

      Noi umani

      Noi umani
      siamo un sistema
      che non è regolare,
      siamo una giostra rotta,
      siamo una pagina storta,
      siamo erranti da una vita,
      siamo pastori
      che desiderano aria pulita.
      Noi umani,
      siamo eroi di un altro tempo,
      siamo bigotti scandalizzati,
      moralisti ed estremisti,
      mercanti in fiera
      e passeggianti della sera.
      Siamo una piramide incompleta,
      siamo la più grande storia dell'universo,
      siamo l'amore e il perverso.
      Noi umani,
      siamo un'arte antica,
      siamo un'opera lirica,
      siamo protagonisti di una commedia,
      siamo autori di una tragedia.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Marco Messina
        in Poesie (Poesie d'Autore)

        Un mondo

        Un mondo cruento,
        spudoratamente efferato,
        senza una briciola di coscienza
        del normale vivere,
        senza paura di poter sparire,
        senza paura di poter morire.
        Un mondo
        che non da spazio agli eroi,
        non dà cielo alle rondini
        e non dà acqua ai pesci.
        Gli uomini che governano
        questo mondo,
        hanno distrutto il mondo.
        Non passa aria pura
        in questo grigio sporco
        che annulla i valori,
        annulla i principi morali,
        annulla il giusto
        e porta avanti un mondo
        chiuso nel suo guscio.
        Falsi miti e falsi dei,
        giochi di corte
        e manie sporche,
        desideri proibiti
        e amori mai esistiti.
        Un mondo
        che è stato divorato dall'uomo
        ed è prigioniero della sua stupidità.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Rosita Matera
          in Poesie (Poesie d'Autore)

          Perché sono nato

          Sono nato nudo, dice Dio,
          affinché tu sappia spogliarti di te stesso.

          Sono nato povero,
          affinché tu possa considerarmi l'unica ricchezza.

          Sono nato in una stalla,
          affinché tu impari a santificare ogni ambiente.

          Sono nato debole, dice Dio,
          affinché tu non abbia mai paura di me.

          Sono nato per amore,
          affinché tu non dubiti mai del mio amore.

          Sono nato di notte,
          affinché tu creda che posso illuminare qualsiasi realtà.

          Sono nato persona, dice Dio,
          affinché tu non abbia mai a vergognarti di essere te stesso.

          Sono nato uomo,
          affinché tu possa essere "Dio".

          Sono nato perseguitato,
          affinché tu sappia accettare le difficoltà.

          Sono nato nella semplicità,
          affinché tu smetta di essere complicato.

          Sono nato nella tua vita, dice Dio,
          per portare tutti alla casa del Padre.
          Vota la poesia: Commenta