Area Riservata

Affascinanti Poesie d'Autore


poesia postata da: Gabriella Stigliano, Poesie (Poesie d'Autore)
E ora
che avete nascosto i cannoni fra le magnolie,
lasciateci un giorno senz'armi sopra l'erba
al rumore dell'acqua in movimento,
delle foglie di canna fresche tra i capelli
mentre abbracciamo la donna che ci ama.

poesia postata da: gerbera, Poesie (Poesie d'Autore)

A...

Non m'importa che la mia sorte terrena
Abbia assai poco di terreno in sé,
che anni d'amore si siano perduti
in un solo minuto di rancore.
Né mi addolora che altri disperati
Di me, mia cara, siano più felici,
ma che tu soffra per questo mio destino,
che mi porta a fuggire sempre via.


poesia postata da: SergioGlauco, Poesie (Poesie d'Autore)

Melodia

Sei fresca
come il mattino rosato di primavera
inumidito dalle gocce di rugiada.
Sei spontanea
come i fiorellini multicolori della campagna
accesa dal sole caldo di giugno.
Sei frizzante
come l'acqua salata eppur tonificante
di quel mare violetto in ottobre.
Sei naturale
come la luna nelle notti derene e stellate
regina del cielo.
Queste son le prime note
di una melodia dolcissima
che risuona alle mie orecchie.
Una melodia che arricchirò
nel lento evolversi del tempo,
scrutando ora il tuo viso
più segnato ma luminoso
ora il tuo corpo
più rotondo eppur maturo,
mentre i minuti rintoccano veloci
nell'orologio della vita.
Composta
mercoledì 14 gennaio 1998
Dedica:
Alla mia musa ispiratrice.

poesia postata Poesie (Poesie d'Autore)
Eppur amore è

il silenzio è angoscia
l'assenza è castigo
è dolore
è paura

giunsero giorni tristi
duri come l'acciaio
e quelli a venire
nascondono luce e speranza
punti di contatto effimeri...
eppur amore è

trasparente
brillante
verecondo
infinito
sincero
pulito

nella ferita dell'offesa
nella purezza del pianto
in uno sguardo incrociato
in un bacio sognato e mai dato...
eppur amore.
Composta
lunedì 11 novembre 2013

poesia postata Poesie (Poesie d'Autore)
Riapparvero i mille figuri
Soldati del Giusto
Sguainate le spade fendono l'aria
Disprezzo e miseria nelle loro parole
Dolci pozioni e promesse di morte
Si cerca di Achille la presa di Teti

Ignudi amanti gemelli
Senza rimorsi e vergogna
Seguite di Pizia il cammino
Apollo ne ignora l'oracolo
Se presagio di triste destino.
Composta
domenica 10 novembre 2013

Fai pubblicità su questo sito »