Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Silvio Squillante

Studente universitario, nato venerdì 8 giugno 1990 a Nocera Inferiore (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Silvio Squillante

Libero ondeggiar...

Libero ondeggiar di mani
alla luce del primo mattino,
un'antica storia
su di un ragno
che intreccia famelico la sua trappola.
Rugiada splendente pende
dai filamenti della ragnatela.
Mi si palesa una
contorta metafora del vivere...
le anime delicate
e i sogni son come insetti,
si invischiano in essa
e muoiono
quando volano troppo alti.
Composta venerdì 17 settembre 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvio Squillante

    Tendo le mie speranzose mani...

    Tendo le mie speranzose mani
    nel fiume del vivere;
    agito, scuoto, smuovo con fare convulso
    il setaccio della mia realtà.
    Fa capolino un immenso buco nero,
    abitante delle viscere
    della mia carne e della mia esistenza.
    Piegato e bagnato,
    sudo ed impreco
    sapendo soltanto cosa non sto cercando.
    Sperando in miglior sorte
    ammiro un vecchio neofito della vita
    che poggiato al bastone dei suoi occhi
    scruta con aria sommessa il buio.
    Composta giovedì 30 settembre 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvio Squillante

      Rigore

      Soffro, sudo, maledico le mie gambe,
      ho lo sguardo velato
      di chi sogna da una vita
      questo istante...
      cerco tutta la forza, quella
      nata nel rosso del cemento,
      quella di una tesa mano polverosa.
      Una magnifica luce
      rischiara i miei sensi...
      gli occhi sono fatti per mentire,
      ma non questa volta.
      Non ci posso ancora credere.
      Composta giovedì 29 luglio 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Silvio Squillante

        Spleen

        Sfogliando le giornate
        scandite da questo ritmo lento
        ammazzo la noia
        illuminando il buio con una lampada.
        L'angolo buio trema ed invoca pietà
        mentre tendo verso di lui
        la luce di questa mia stupida gioia.
        Mi gocciola il viso
        e mi sovvien una crudele verità:
        per quanto tu possa illuminare una persona
        con il tuo amore
        il dolore che ne riceverai
        potrà uccidere ogni altra luce.
        Se squilla di nuovo rispondo, lo prometto!
        Ha squillato di nuovo
        ma son rimasto sempre qui.
        Composta venerdì 27 maggio 2011
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Silvio Squillante

          From the Dark Side

          Nel lato oscuro della mia testa
          viaggio solo come cane sciolto,
          vento freddo,
          non arriverò a domani
          la distanza resta una concezione astratta,
          se ho te vicino.
          Notte ancora,
          lei bisbiglia "non andare",
          ma continua a dormire.
          I gemelli del male mi chiamano
          "davvero un bel viaggio" urlano,
          balliamo per ciò che ricordiamo
          ridiamo per cio che abbiamo catturato.
          Nel vento di un giorno che ho dimenticato
          rimaniamo qui ma lontani,
          la luna nel cielo e tu che all'orecchio
          mi dici: "vai via, ti prego".
          Composta lunedì 30 giugno 2014
          Vota la poesia: Commenta