Scritta da: Fiorella Cappelli

Il Mercatino Dei Ragazzi

A sud della Toscana
tra verde e azzurro mare
la Maremma Grossetana
raccoglie per donare.

Così, nella gran piazza
circondata dalle mura
tanta gente d'ogni razza
sceglie oggetti con gran cura.

Il mercatino dei ragazzi
si ravviva di sorrisi
sotto un sole che esce a sprazzi
tra valori condivisi.

Per far tanta prevenzione
sempre gioca la partita
solidale, d'emozione...
il Comitato per la Vita!
Fiorella Cappelli
Composta mercoledì 10 ottobre 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Fiorella Cappelli

    Altalena dei Desideri

    Teniamoci per mano
    sull'altalena dei desideri.
    Riverberi di luna tra i capelli
    a spettinare i nostri pensieri
    è un ritornar bambine, sorelle,
    è un volar di sogni,
    immerse tra le stelle.
    La melodia del mare,
    nello sciabordio dell'onde
    è dolce da ascoltare.
    I piedi, nella sabbia,
    la calda bianca spuma.
    Teniamoci per mano
    nel tempo che fugace
    vola via, come una piuma.
    Fiorella Cappelli
    Composta venerdì 17 agosto 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Fiorella Cappelli

      Il Sogno Spezzato

      Mani troppo grandi, mani criminali
      hanno coperto d'ombra il tuo sorriso,
      hanno lacerato le tue carni.

      Mani pesanti, mani di pietra
      che non sanno comprendere
      la leggerezza di una carezza.

      Mani senza nome, né cuore
      dall'anima dannata e nera.
      Mani vigliacche.
      Si fa fatica a credere
      che qualcuno le abbia partorite...

      Hanno spezzato i sogni alla bellezza
      alla purezza, alla vita
      ma nessuna mano riuscirà a frantumare
      le grandi ali che ora ti proteggono,
      piccolo fiore.

      Queste lacrime e questo silenzio
      che si compongono di dolore e di rabbia
      ma non di rassegnazione,
      non ti dimenticheranno.
      Tu perdona, se puoi
      perché il perdono, per questi atti scellerati,
      non appartiene alla Terra.
      Fiorella Cappelli
      Composta sabato 19 maggio 2012
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Fiorella Cappelli

        Argentei Campanelli

        Ti attendevo, perso lo sguardo altrove.
        Tra fili d'erba l'umido pensiero
        che un vento fresco, delicato, smuove.
        Ti immaginavo, donna del mistero...

        con ondeggiar di fianchi, bella e austera
        tra un tintinnio di argentei campanelli
        recavi in un sorriso primavera.
        È uno dei ricordi miei più belli...

        Un orecchino, perso tra i capelli
        Le mie dita, tra ricci scompigliati
        Le risa, il canto degli uccelli
        È uno dei ricordi miei più amati...
        Fiorella Cappelli
        Composta mercoledì 4 aprile 2012
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di