Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Cleonice Parisi

Il canto cieco

Un uccellino accecato,
canterà melodie irripetibili
il cui suono magico
oltrepasserà le dure mura della tua anima.

Il cui canto di dolore
sarà riconosciuto
solo da chi ascolta il proprio da tempo.

Solo chi avrà in animo la sua spada
ascolterà il fragore del tuono
che ne avrà liberato il guerriero,
e tra i bagliori di questa nuova luce,
sentirà ridestarsi la propria voce interiore.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz

    L'altra me

    Raccoglierò un fiore per poi donarlo con amore all'altra me;
    Tu amica mia altro non sei che il mio stesso sguardo in occhi diversi;
    Tu amica mia altro non sei che il prolungarsi del mio sentimento;
    Tu amica mia altro non sei che la luce del vivere fatta donna;
    Tu amica mia altro non sei che l'altra me.
    Cleonice

    Raccoglierò un quadrifoglio per donarla all'altra me.
    Tu amica non sei che la mia anima in un altro corpo;
    Tu amica non sei che il mio sentire nel tuo stesso sentire;
    Tu amica mia non sei che l'altra combinazione di me;
    Tu amica non sei che un'altra me.
    Silvana

    L'altra me io vedo in te;
    L'altra me che del suo dolore ha fatto poesia;
    L'altra me che del suo cammino ha fatto fertile terra;
    L'altra me che del suo dolce sorriso ha illuminato la sua vita.
    Io in te vedo l'altra me.
    Cleonice

    L'altra me la sento in te;
    L'altra me che con poesia esprime emozioni;
    L'altra me che camminando ha lasciato impronte;
    L'altra me che sorride con l'anima;
    Nello specchio ti vedo, sei l'altra me.
    Silvana.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Cleonice Parisi

      La vita è appartenenza

      Sono in volo gli aironi dell'anima, guarda laddove il cielo conserva chiarori,
      e potrai scorgere il tuo volo tra gli altri.

      Allunga la mano,
      la tua stella chiede di vivere, raccoglila ora che intensamente abbaglia e la lanterna del cuore si accenderà di luce nuova.

      Vola tra gli aironi del cielo,
      il cuore di chi vive intensamente la propria esistenza.

      Nella rinuncia il passo,
      ma il vivere è appartenenza.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Cleonice Parisi

        Tu non guardi

        Quando osserverai nel fosso oscuro della tua incomprensione,
        vedrai solo il buio di pensieri che non volano,
        osserva invece laddove la luce dimora eterna,
        ed in quel luogo a te ben noto
        ritroverai il sentiero alato del tuo cuore.

        Quando non sentirai più del vivere la voce,
        non ascoltarne il silenzio,
        ma impara a riconoscerne il canto.

        La vita non smetterà mai di brillare
        e la sua voce di cantare,
        sei tu che più non guardi.

        Guarda laddove volano le aquile
        ed in alto nei cieli dei cieli
        troverai il sentiero
        che ti innalzerà al vivere.

        Non tentennare oltre laddove il buio regna,
        la vita è luce
        anche quando ne riconosci solo il suo volto buio.

        Guarda e guardati,
        il baratro è la dove tu guardi,
        ma non dove tu cammini.

        Quando la notte ti offrirà il suo silenzio,
        cerca la canzone del giorno
        e danzando alle sue note tu ritornerai alla vita.

        Il giorno palpita laddove tu non guardi,
        guarda alla luce e di luce vivrai.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Cleonice Parisi

          La preghiera del bambino

          Avrei voglia di comprare
          una stella in mezzo al mare
          e d'accender veramente
          chi il suo cuore più non sente.

          Vorrei chiedere al divino:
          Ma tu quanto sei vicino?

          Io ti vedo in tante cose
          e non sono poi costose.

          Ci sei sempre nelle stelle
          perché son brillanti e belle;

          Ti ho anche visto su di un prato
          eri un fiore colorato;

          Eri pure nella neve
          quando scende molto lieve;

          Ma la gente stranamente
          sembra non vedere niente;

          Se sapessero divino
          che nel cuore di un bambino
          tu sei molto più vicino.
          Vota la poesia: Commenta