Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Antonino Gatto

Libero professionista, nato martedì 16 maggio 1972 a Barcellona Pozzo di Gotto (ME) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Antonino Gatto

Nemica solitudine

Cieco il tuo silenzio, nemica solitudine,
tu che ogni sera mi seduci,
lo sento dentro al tuo respiro,
quando si spengono le luci.

Fredde le mie mura,
da quando son con te,
le stesse che conservano
l'odore di caffè.

Tu timida e gelosa,
a farmi compagnia,
mi vuoi per sempre tua,
e gli altri fuggi via.

Amante prediletta
di chi ha sofferto per amore,
ti prego spegni un po' la luce
e addormentami al battito del tuo cuore.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Antonino Gatto

    Eutanasia

    Ti ho vista correre fra i prati
    e sorridere alla vita,
    oggi i tuoi occhi addormentati
    mi fibrillano le dita.

    Ti ricordo nel cospetto
    della tua giovane età,
    con un sogno nel cassetto
    che nessuno mai aprirà.

    Ogni giorno ti accarezzo
    e son passati ormai vent'anni,
    il tuo silenzio ormai disprezzo
    perché aumentano i miei affanni.

    Tubi aperti al tuo respiro,
    per donarti un po' di vita,
    io mi sento preso in giro
    dalla gente assai stupita,

    per il tormento che ogni tanto mi accompagna,
    di staccare quella macchina perfetta,
    e non capisco se mai chi ci guadagna,
    sono io o la gente che ha più fretta.

    Buona Morte sei chiamata Amica mia,
    ma di buono non c'è nulla di speciale
    nel pensare che a chiamarti Eutanasia
    chi ti uccida, non ti possa fare male.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Antonino Gatto

      Ancora Insieme

      Dammi un piccolo spazio nel tuo cuore,
      senza timore, senza palpitare,
      dammi il tuo viso dammi il tuo sospiro,
      stringiti al mio petto, senti il mio respiro.
      Prendi questa luna, prendi queste stelle,
      portale con te, dentro la tua pelle,
      prendi il mio profumo, conservalo nel cuore
      ricorda questo istante, ricorda questo amore.
      Non chiedermi di più, non farmi stare male,
      lo sai che non resisto, non farmi abbandonare,
      perché se ci doniamo, roviniamo questo istante,
      e la tua veste di un'amica, prende il posto di un'amante.
      Lo leggo nei tuoi occhi, lo sento dal tuo cuore,
      la gioia che si alterna, al forte tuo dolore,
      mentre stringi le mie mani, e mi dici che mi vuoi
      e rinunceresti a tutto, ma sai che tu non puoi.
      Uniti dal destino,
      distanti nel cammino,
      domani ancora insieme,
      per alleviare con un brivido le nostre pene.
      Composta martedì 16 giugno 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Antonino Gatto

        Vorrei

        Vorrei parlarti guardandoti negli occhi,
        ed entrarti nell'anima,
        con lo stesso sottile tepore
        che hai usato tu per entrarmi nel cuore.
        Vorrei averti accanto, ed immaginare le mie notti
        abbracciando il tuo respiro,
        ascoltando il tuo battito,
        sfocandoti nel giorno e ritrovandoti nel sogno.
        Vorrei perdermi nel desiderio di una vita insieme,
        uniti nel destino,
        vicini nel cammino.
        Mostra al vento le tue emozioni,
        e maldestro complice
        le porterà da me!
        Composta venerdì 11 settembre 2009
        Vota la poesia: Commenta