Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Anna De Santis

Notte di San Lorenzo

Calda e silente la notte
mille stelle ed ancora mille
dove non arriva sguardo.
E la luna che ora timida appare
dietro nuvole rade
Il mio animo aspetta
mi han detto che è vero
Il mio desiderio....
Quella stella cadente
quella striscia di luce
che solcherà il cielo
sarà la mia pace.
Aspetterò con ansia
che tutto si avveri
ma da sempre
la stella mi ha fatto un regalo
guardare con te questo cielo
tenerti per mano
e la speranza che questa magia
possa per sempre durare.
Composta nel 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna De Santis

    Il tutto

    Vorrai da me ancora
    e non ti basta mai
    Il tutto e di più.
    Ti sorprenderò
    copiando quelle stelle
    e disegnando il cielo
    dentro questa stanza.
    Mi sorprenderai perché il tutto
    avrà il tuo sapore
    e si accenderà passione
    sarà dolce, sarà morire
    dopo aver provato
    che c'è ancora e ancora
    e non mi basta mai
    lo sai che con me finire
    non è mai...
    vai più giù... ricominciare
    voglio da te il tuo tutto e di più
    non ti fermare.
    Composta nel 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna De Santis

      Le frecce tricolori

      Sono aquile vere
      che solcano il cielo
      con bagliori accecanti
      ed ali possenti.
      Son lingue di fuoco
      che prede ghermiscono in volo.
      Hanno occhi di lince,
      lo sguardo è assai fiero
      e tutto l'ardore ce l'hanno nel cuore.
      Eroi senza terra,
      padroni dell'aere, veloci sparvieri.
      Fedeli alla patria,
      ai loro valori,
      le frecce tricolori;
      coprono di onori la nostra bandiera,
      che all'inno d'Italia, sventola fiera.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna De Santis

        La parola

        È la parola il modo per poter comunicare,
        dare, amare, dire che sei presente,
        consolare,
        aiutare a non sentirsi soli.
        È il modo per capirsi, cercarsi e spiegarsi,
        quando spendere una parola in più,
        è vedere quello che si può fare,
        dare anche una mano, in fondo.
        La parola è sorprendere, comprendere,
        compiacendo, anche fingere di ascoltare
        dietro i silenzi ci sono solitudini,
        vuoti da riempire.
        Nella vita che và di fretta,
        non si spende più tempo nell'ascoltare e nel parlare.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Anna De Santis

          Casomai

          Viverti in un giorno
          che mi sentivo sola
          in un momento, senza speranza
          né futuro, ma con tanta paura
          chiusi da un ora e ti chiedo ancora
          per dimenticare...
          Ci siamo trovati soli in quella stanza
          senza occhi ne orecchie
          per vedere e per sentire
          senza neppure un nome
          da poter ricordare
          ti amo, ti ho ripetuto piano
          mentre le tue labbra sulle mie
          ed in quel momento lo sentivo.
          Casomai incontrassi ancora
          i tuoi occhi che mi hanno fatto impazzire
          non chiamarmi
          tanto non sai il mio nome
          puoi gridarmi amore
          e prendermi per mano
          ti seguirò senza parlare
          ancora ed ancora...
          Composta nel 2009
          Vota la poesia: Commenta