Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Mai più ho pronunciato il tuo nome senza che..." di Rossella Porro

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati

15
postato da , il
ci sono tre persone, una che si adira per qualsiais cosa e qui sono vicino a te un'altra che rimane indifferente difronte alle cose storte della vita ed un'altra che cerca di ribellarsi ai torti della vita.
Credo che ognuno di noi manifesti il suo malumore il suo malessere in tanti modi, non c'à nulla che si muove senza una causa.
Non sopporto quelle persone che si nascondono o si giustificano dietro il ribellarsi dell'altro.
Nessuno penso che piace arrabbiarsi o adirarsi facilmente ma per favore non creamo un alibi per girare le spallle.
Non mi riferisco a te Rossella ma a quelle persone e sono tante che mostrano tranquillità e calma difronte ad una lamentela di qualcuno mostrando una calma anglosassone da motivare il loro non far nulla.
Ce l'ho con quelli che troppo facilmente girano le spalle solo perchè non sopportano chi si arrabbia.
La calma è la virtù dei forti daccordo allora FACCIAMO FINTA CHE TUTTA VA BENE ANCHE DIFRONTE AD UN EVIDENZA CONTRARIA
14
postato da , il
non...intendevo proporti nessuna scelta....la mia era una semplice riflessione:)
13
postato da , il
Mi stai dicendo che devo decidere se farmi schiacciare o crescere piegato?
Credo che un buon virgulto riesce a trovare la strada per poter crescere ritto.
Tante volte per il quieto vivere, per il buon senso per la mia disponibilità ho fatto scegliere e dedidere agli altri per me.
Rarissime volte per dire non dire quasi mai ho deciso io e mi sono trovato il mondo rivolgermi contro.
Qualcuno tante volte mi dice un animale nato leone non può morire o
pecore
Io voglio andare avanti e spero che i miei errori, il mio pasato possano ervire a qualcosa e l'augurio che mi faccio che posso lasciare ai posteri una buona traccia
Comunque che i nostri figli possano decidere e poter scegliere loro.
Non è una questione di libertà ma di condizionamento
12
postato da , il
mi viene in mente...quanto sia arduo pensare che un giovane virgulto possa sostenere una quercia...ora due sono le possibilità...o il virgulto ne rimarrà irrimediabilmente schiacciato...o ...resisterà....ma per il gran peso si piegherà....e crescerà...piegato...e chi sa se mai riuscirà a tendere verso l'alto per vedere il cielo.....
p.s. non mi annoii...infondo ti capisco ....
11
postato da , il
Già il tempo,
In questo momento mi stai facendo venire in mente il tuo andirivieni delle illusioni.
Sai Rossella la mia rabbia non è stata un modo di difendersi dalla sofferenza, ma un mondo per stare vicino alle persone che soffrivano ed io non potevo soffrire non potevo permettermelo.
La mia sofferenza non l'ho fatta uscire, me la sono repressa.
Sono passati degli anni ma quello che provo è lo stesso di quei primi giorni.
La tua frase mi ha colpito, ha preso in pieno i miei sentimenti, i miei ricordi, erano vicine molto vicine le mie tanto cercate lacrime che i miei occhi non riconoscono più.
Poi ho voluto scrivere, però ho timore che i miei argomenti possono annoiarti e mi sforzerò in futuro di cambiare, di parlare di qualcos'altro,
magari di energie alternative al nucleare e magari alternative ai nostri umori e sentimenti.

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati