Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Mai più ho pronunciato il tuo nome senza che..." di Rossella Porro

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati

30
postato da , il
Non capisco Rossella comprensione, compassione con quella persona che sta provando a beffarti?
se sta provando a beffarti non credo che stia soffrendo con te
Scusami ma non riesco a capirti
29
postato da , il
non so...non credo di avere mai incontrato la beffa...avendo ricevuto un danno...anzi ho trovato compassione...non quella che commisera, ma quella che comprende...e soffre con te...ma non posso negare che possa esserci.....
28
postato da , il
posso chiederti un favore, tu che puoi potresti alleggerire un po ci sono troppi commenti se ti va sto perdendo un pò il filo
27
postato da , il
Non c'è un momento particolare per metterci in gioco, ogni istante ci si mette in gioco.
Beh mettermici in gioco ci sto.
So che ci sono i pro e i contro, questo non è un problema Rossella.
Credo che non si tratti di erigere mura per difendersi o pareti come prigione.
Noto da quanto dici che tu riesci a rialzarti e questo mi fa enormemente piacere.
Pensa un pò che qualcuno mi rimprovera di non stare maifermo, di non rassegnarmi mai, e di interessarmi di troppe cose senza trovare lo spazioper me stesso.
Ci potrebbe essere che si vince o che si perda fa parte del gioco Rossella l'importante è riuscire a rialzarsi..
Quello che mi viene difficile capire è perchè la vita che è già così difficlle ce la rendiamo più complicata?
Quando tu mi scrivi che questo andirivieni di illusioni ti uccidono ci sarà un motivo perchè tu ti illudi ancora?
La beffa non mi preoccupa quello che mi riferivo è se ho ricevuto il danno perchè qualcuno dovrebbe aggiungerci la beffa?
Mi potrei aspettare il danno, è incomprensibile la beffa.
Perchè ad esempio qualcuno arriva persino a godere sugli errori o le disgrazie degli altri?
Questo non pensi che si tratta di cattiveria?
26
postato da , il
io credo che quando si arrivi a mettere se stessi...in gioco si debba anche accettare il rischio di perdere.....la beffa di cui parli credo sia il rovescio della medaglia....se non si vuole correre questo rischo allora tanto vale non vivere..o vivere protetti da un muro...che se da un lato protegge...dall'altro potrebbe divenire una prigione...potrebbe....a lungo andare....

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati